Categorie
Edizioni locali

Collegamenti ferroviari più ricchi per la Vallata e i sindaci prendono il treno per distribuire i nuovi orari


Redazione


Con la fascia tricolore e un pacco di orari da distribuire, il sindaco di Vernio Paolo Cecconi e di Vaiano Annalisa Marchi e l’assessore di Cantagallo Elisabetta Grassulini sono saliti sul treno a Vernio stamani alle 7,30 e dopo aver percorso due volte il tratto Vernio-Prato sono scesi infine alla Stazione di Prato dove li aspettavano il presidente della Provincia Lamberto Gestri e l’assessore ai Trasporti Antonio Napolitano. L’obiettivo dei sindaci (e Cecconi percorrerà di nuovo la tratta varie volte quest’oggi) è promuovere i nuovi servizi del trasporto pubblico e parlare con i pendolari con l’aiuto anche di Angela Dondoli, responsabile in Regione della Pianificazione integrata infrastrutture e servizi di trasporto pubblico locale, che ha partecipato all’iniziativa.“Il servizio che da lunedì 13 dicembre è stato attivato sulla linea Prato-Bologna rivoluziona la mobilità locale – ha detto Cecconi – un treno ogni ora da Prato a Bologna dalle 6 del mattino alle 11 di sera significa un potenziamento consistente (ci sono 6 coppie di treni in più al giorno) che dobbiamo all’impegno della Provincia e alla disponibilità della Regione, che ha investito oltre un milione di euro nell’operazione”. Il sindaco Marchi ha aggiunto che si tratta di un vero e proprio regalo di Natale per i pendolari di questa linea. “E’ l’inizio di un percorso ma i vantaggi già si vedono e da subito ci impegneremo per aumentare l’informazione ai cittadini”, ha concluso.“L’incremento del servizio è frutto di una grandissima sinergia fra la Provincia e i sindaci della Vallata – ha aggiunto il presidente Gestri – Abbiamo dato una prima risposta efficace alle esigenze dei circa 400 cittadini, già in aumento, che utilizzano al linea ogni giorno. Le prossime scommesse sono il collegamento più rapido con l’Alta Velocità attraverso una scelta oculata della fermata fiorentina e un miglior coordinamento fra ferro e gomma”.I nuovi servizi, messi in atto dalla Regione all’interno del progetto Memorario attivo dal 2004, utilizzando l’alleggerimento della linea Prato-Bologna grazie allo spostamento dei treni a lunga percorrenza sull’Alta Velocità hanno significativamente aumentato i treni disponibili per i pendolari. 6 coppie di treni in più al giorno e una frequenza che nelle ore di punta arriva a un treno ogni mezz’ora. “C’è ancora qualche criticità – dice l’ingegner Dondoli – emersa anche dall’incontro con i tanti pendolari di questa mattina, che riguarda soprattutto le coincidenze a Prato con i treni per Firenze, ma stiamo lavorando per risolverle”. I sindaci intanto hanno chiesto a Trenitalia un impegno maggiore nella manutenzione delle strutture e dei treni.
logo_footer_notiziediprato
logo_footer_notiziediprato

Notizie di Prato

è una testata registrata presso il Tribunale di Prato
(N° 4 del 14/02/2009)
Iscrizione al Roc n° 20.901

Direttore responsabile: Claudio Vannacci

Editore: Toscana Tv srl

Redazione: Via del Biancospino, 29/b, 50010
Capalle/Campi Bisenzio (FI)

Notizie di Prato

è una testata registrata presso il Tribunale di Prato
(N° 4 del 14/02/2009)
Iscrizione al Roc n° 20.901

Direttore responsabile: Claudio Vannacci

Editore: Toscana Tv srl

Redazione: Via del Biancospino, 29/b, 50010
Capalle/Campi Bisenzio (FI)
©2024 Notizie di Prato - Tutti i diritti riservati
Powered by Rubidia