Categorie
Edizioni locali

Cantagallo, l’allarme del sindaco: “Il Patto di stabilità ci ha messo in ginocchio. Bloccati tutti gli investimenti”


Redazione


E’ un grido di allarme in piena regola quello che il sindaco di Cantagallo Ilaria Bugetti ha lanciato lo scorso mercoledì 30 settembre nel corso del consiglio comunale dedicato al Bilancio 2010 che si preannuncia molto difficile a causa del Patto di Stabilità imposto dal Governo e che limita di fatto l’attività dei comuni per quanto riguarda gli investimenti. “E’ una situazione grave e preoccupante come mai abbiamo avuto – ha spiegato con amarezza il sindaco ai consiglieri – che di fatto ci mette in ginocchio. Il Governo non ascolta i sindaci e se le cose rimarranno come sono non avremo 800 mila euro per portare avanti alcuni progetti essenziali per il nostro territorio come la centrale di teleriscaldamento a biomasse a Luicciana, la pista ciclabile a Carmignanello e molti interventi sulle frane. Fondi provinciali che però la Provincia non ci può dare per colpa dei vincoli del Governo sul Patto di Stabilità. E poi tutta la parte sociale dove mancheranno i 150 mila euro di oneri e 85 mila entrate in meno per il taglio dell’Ici. Tutti soldi che saranno tolti dalla spesa corrente e che non ci permetteranno di coprire i nostri servizi sociali basilari in favore degli anziani, le famiglie e la scuola. In queste condizioni – ha ribadito – non saremo in grado di chiudere il nostro bilancio 2010 e di fatto siamo un comune in ginocchio anche perché non abbiamo più niente da tagliare.  Dobbiamo difendere le nostre amministrazioni – ha concluso con un appello Ilaria Bugetti – perché sono quelle più vicine ai cittadini e in momenti di crisi come questo punto di riferimento per tante persone che hanno più bisogno e necessità di un aiuto”.Il sindaco ha anche risposto a tre interrogazioni dell’opposizione delle Popolo delle Libertà. Il primo punto riguardava alcuni disservizi avvenuti la scorsa estate nei cimiteri comunali. A questo proposito il primo cittadino è stato chiaro con un richiamo forte all’Asm spa che gestisce il servizio che se certi fatti si dovessero ripetere sarà il Comune di Cantagallo a chiedere all’Asm di risolvere i contratti con le ditte appaltatrici. Un altro tema in cui il Comune è stato chiamato in causa riguarda la situazione idrica a Migliana dopo le manomissioni delle scorse settimane e anche in questo caso Ilaria Bugetti ha garantito che oggi le reti idriche sono tutte in ottime condizioni di efficienza. Ultimo punto viabilità e lavori di ripristino sulle frane ma anche qui il sindaco ha precisato che i lavori sono fermi perché “i soldi li stiamo ancora aspettando a causa dei vincoli del Patto di Stabilità che impediscono l’erogazione alla Provincia”.
logo_footer_notiziediprato
logo_footer_notiziediprato

Notizie di Prato

è una testata registrata presso il Tribunale di Prato
(N° 4 del 14/02/2009)
Iscrizione al Roc n° 20.901

Direttore responsabile: Claudio Vannacci

Editore: Toscana Tv srl

Redazione: Via del Biancospino, 29/b, 50010
Capalle/Campi Bisenzio (FI)

Notizie di Prato

è una testata registrata presso il Tribunale di Prato
(N° 4 del 14/02/2009)
Iscrizione al Roc n° 20.901

Direttore responsabile: Claudio Vannacci

Editore: Toscana Tv srl

Redazione: Via del Biancospino, 29/b, 50010
Capalle/Campi Bisenzio (FI)
©2024 Notizie di Prato - Tutti i diritti riservati
Powered by Rubidia