Categorie
Edizioni locali

Turismo industriale, TiPo diventa un festival: appuntamento ad aprile


Quattro giorni tra fabbriche ritrovate, spettacoli, mostre, itinerari guidati in luoghi solitamente non aperti al pubblico e giochi per i bambini, per conoscere da vicino il patrimonio industriale del distretto


Redazione


Quattro giorni tra fabbriche ritrovate, spettacoli, mostre, itinerari guidati in luoghi solitamente non aperti al pubblico e giochi per i bambini, per conoscere da vicino il patrimonio industriale del più grande distretto tessile d’Europa, quello di Prato. Per immergersi nella storia e nella contemporaneità delle manifatture e conoscere da vicino i processi di riciclo e produzione di stoffe, i musei, le architetture del lavoro. Dal 20 al 23 aprile a Prato arriva la prima edizione di "TiPo Festival" che fa parte del progetto "TiPo – Turismo industriale Prato" nato nel 2021 per valorizzare storia, cultura, tradizione e contemporaneità dell’eccellenza tessile pratese.
Nel programma della quattro giorni ci sono spettacoli come quello di Giobbe Covatta che domenic 23 aprile sarà al Garibaldi Milleventi. Ma anche tour e visite guidate come quella al Polo Campolmi o quella itinerante tra Val di Bisenzio e Prato alla ricerca delle opere di Pierluigi Nervi. 
Il progetto e il suo primo Festival sono l’occasione per vedere da vicino alcune delle scelte che caratterizzano il distretto green toscano. In particolar modo, il parallelo col riuso dei tessuti di cui Prato è maestra da secoli, può essere fatto dalla fine del Novecento con la rigenerazione urbana delle ex fabbriche e delle aree densamente urbanizzate, nelle quali l’amministrazione comunale, ma anche i privati, stanno investendo da alcuni anni. Il programma completo di TIPO Festival online nei prossimi giorni sul sito www.tipo.prato.it
Intanto la prossima settimana nuovo appuntamento con TiPo che questa volta ci porta alla scoperta di due grandi lavorazioni che hanno contribuito a rendere Prato il più grande distretto tessile d’Europa: la filatura cardata e quella pettinata. Sabato 25 marzo l’appuntamento è a Vaiano alla scoperta di tre delle aziende più affermate nei rispettivi settori. Si parte da Progetto Lana, azienda che si occupa del recupero e della nobilitazione dei sottoprodotti, ovvero di tutti i materiali di scarto generati nelle varie fasi di trasformazione della filiera tessile, dalla pettinatura alla confezione. A seguire, l’”incontro” con la filatura cardata Interfil e con la filatura a pettine Nikefil, che ospiterà anche l’aperitivo conclusivo.
“Ci avviciniamo alla chiusura della stagione 2022/2023 di TiPo  e da ottobre fino alla primavera abbiamo registrato ottimi risultati, che senz’altro ci consentiranno di far crescere ulteriormente un evento che sta attirando persone anche da fuori regione" commenta Gabriele Bosi, assessore al turismo del Comune di Prato. 
logo_footer_notiziediprato
logo_footer_notiziediprato

Notizie di Prato

è una testata registrata presso il Tribunale di Prato
(N° 4 del 14/02/2009)
Iscrizione al Roc n° 20.901

Direttore responsabile: Claudio Vannacci

Editore: Toscana Tv srl

Redazione: Via del Biancospino, 29/b, 50010
Capalle/Campi Bisenzio (FI)

Notizie di Prato

è una testata registrata presso il Tribunale di Prato
(N° 4 del 14/02/2009)
Iscrizione al Roc n° 20.901

Direttore responsabile: Claudio Vannacci

Editore: Toscana Tv srl

Redazione: Via del Biancospino, 29/b, 50010
Capalle/Campi Bisenzio (FI)
©2024 Notizie di Prato - Tutti i diritti riservati
Powered by Rubidia