Categorie
Edizioni locali

Troppe persone vivono in un solo appartamento: il sindaco lo fa sgomberare per motivi di igiene e sicurezza


Redazione


Un segnale forte lanciato a chi, in questi anni, ha dovuto abbassare la testa davanti ai problemi di convivenza con i cittadini stranieri restii a piegarsi ai nostri usi e costumi. Il sindaco Roberto Cenni ha ordinato lo sgombero di un appartamento situato in un condominio di via del Cittadino affollato da cittadini extracomunitari tutti di nazionalità cinopopolare. L’operazione è stata effettuta questa mattina e pone fine a mesi di lamentele e proteste da parte degli altri condomini. Era dall’ottobre scorso, infatti, che l’amministratore del condominio aveva segnalato forti disagi, rumori e i fastidi causati ai residenti dal continuo via vai di persone in uno degli appartamenti, dato in affitto ad un cittadino extracomunitario di origine cinese regolarmente residente nel nostro paese. In particolare, le lamentele riguardavano l’utilizzo dell’appartamento da parte di un numero di persone sproporzionato rispetto alle dimensioni dell’alloggio, con pesanti conseguenze sulla qualità della vita dei vicini di casa. L’esposto è stato oggetto di attenzione e di analisi da parte dell’organismo di coordinamento creato in Prefettura a seguito della sottoscrizione del “Patto per Prato sicura”.In questo caso, la situazione è stata oggetto di attenta verifica da parte del personale dell’unità Igiene e sanità della ASL 4, che ha eseguito una serie di controlli nell’appartamento, anche grazie all’intervento della proprietaria che, allertata dall’amministratore, aveva presentato un esposto denuncia alla Questura di Roma, città in cui risiede. A seguito del controllo, il personale sanitario intervenuto ha constatato la presenza di un numero di persone non adeguato alla capacità ricettiva ed alle condizioni di igiene e salubrità dei locali, segnalando la situazione ai servizi sociali e sanità del Comune. In particolare in appena 90 metri quadri erano stipati ben 16 posti letto.Dato che una prima ordinanza, emessa a metà giugno, non aveva sortito gli effetti desiderati e che un nuovo controllo svolto a metà agosto aveva confermato la gravità della situazione, il sindaco Roberto Cenni, su proposta dell’assessore alla Salute Dante Mondanelli (avvalendosi dei nuovi poteri in materia di sicurezza urbana e incolumità pubblica recentemente messi a disposizione dal pacchetto sicurezza), ha predisposto un’ordinanza di sgombero dei locali, eseguita oggi nelle prime ore della mattinata da una squadra della Polizia Municipale composta da agenti ed ufficiali dei nuclei speciali, del reparto motociclistico e del Distretto Est. Le persone trovate all’interno (tutti cittadini di nazionalità cinopopolare) sono state identificate e fatte allontanare, dopo aver controllato la loro posizione relativamente alla normativa sul soggiorno sul territorio nazionale, mentre l’immobile è stato affidato in custodia alla proprietà per il ripristino delle condizioni di agibilità.Gli esiti di questo nuovo approccio al problema saranno a breve oggetto di un confronto tra ASL, Polizia Municipale, gli assessori Aldo Milone (alla Sicurezza), Dante Mondanelli (alla Salute) e la Prefettura, per focalizzare le difficoltà riscontrate e perfezionare ulteriormente l’efficacia dei controlli.
logo_footer_notiziediprato
logo_footer_notiziediprato

Notizie di Prato

è una testata registrata presso il Tribunale di Prato
(N° 4 del 14/02/2009)
Iscrizione al Roc n° 20.901

Direttore responsabile: Claudio Vannacci

Editore: Toscana Tv srl

Redazione: Via del Biancospino, 29/b, 50010
Capalle/Campi Bisenzio (FI)

Notizie di Prato

è una testata registrata presso il Tribunale di Prato
(N° 4 del 14/02/2009)
Iscrizione al Roc n° 20.901

Direttore responsabile: Claudio Vannacci

Editore: Toscana Tv srl

Redazione: Via del Biancospino, 29/b, 50010
Capalle/Campi Bisenzio (FI)
©2024 Notizie di Prato - Tutti i diritti riservati
Powered by Rubidia