Categorie
Edizioni locali

Siringhe abbandonate lungo la ciclabile a Iolo. Appello di un lettore al Comune: “Pensate anche alle periferie”


Redazione


Un tappeto di siringhe. Ecco come si presentava la mattina di venerdì scorso, 4 dicembre, l’area del nuovo sottopasso della pista ciclabile a Iolo, dove sono in fase di ultimazione i lavori ai nuovi giardini. Si tratta di un luogo molto frequentato, sia dai cicloturisti sia da persone che utilizzano la pista per fare delle passeggiate, spesso anche in compagnia di bambini. Le foto, e la segnalazione, arriva da un nostro lettore, che non si rassegna a far passare per “normale” una situazione del genere. “E’ uno spettacolo indegno per il senso civico delle persone e per la nostra campagna – scrive il lettore -. Io sono pienamente d’accordo nell’operazione intrapresa dalla nuova giunta di rendere sicuro e più vivibile il centro, ma tutto questo non deve trasferire il degrado e la feccia della nostra società nelle periferie, rendendole ancora più insicure e abbandonate a se stesse. Io come cittadino se non posso tollerare un centro urbano degradato, tanto meno tollero una periferia sporca e insicura. Nonostante le difficoltà economiche della giunta e la mancanza di organico, le forze dell’ordine, a cui va tutto il mio elogio, stanno svolgendo un ottimo lavoro nel punire giustamente l’illegalità clandestina e tutti i problemi sociali, economici e fiscali che essa comporta, ma non bisogna assolutamente abbassare la guardia contro questi venditori di morte”.”Se esiste un così largo e nascosto commercio di droga – prosegue nella sua denuncia il lettore – è perché esistono anche tanti consumatori. Ed è qui che principalmente occorre intervenire. Purtroppo, anche se poche, ci sono famiglie che per i motivi più disparati non riescono a seguire come si dovrebbe i loro figli, e anche chi ci si dedica tutto il giorno può ritrovarsi un domani a lottare contro una realtà che non avrebbe mai immaginato. Pertanto sarebbe opportuno che la giunta comunale non si limitasse alla sola e pur sacrosanta repressione giudiziaria, ma iniziasse una massiccia campagna educativa in tutte le scuole, affinché si possa spiegare ai giovani i disastri procurati dall’uso di sostanze stupefacenti”.
logo_footer_notiziediprato
logo_footer_notiziediprato

Notizie di Prato

è una testata registrata presso il Tribunale di Prato
(N° 4 del 14/02/2009)
Iscrizione al Roc n° 20.901

Direttore responsabile: Claudio Vannacci

Editore: Toscana Tv srl

Redazione: Via del Biancospino, 29/b, 50010
Capalle/Campi Bisenzio (FI)

Notizie di Prato

è una testata registrata presso il Tribunale di Prato
(N° 4 del 14/02/2009)
Iscrizione al Roc n° 20.901

Direttore responsabile: Claudio Vannacci

Editore: Toscana Tv srl

Redazione: Via del Biancospino, 29/b, 50010
Capalle/Campi Bisenzio (FI)
©2024 Notizie di Prato - Tutti i diritti riservati
Powered by Rubidia