Categorie
Edizioni locali

Sicurezza, Pd e Idv contro la giunta: “I reati sono calati anche senza militari. Bisognava investire sulle forze di polizia”


Redazione


I reati calano anche senza militari. E’ partendo da questo dato che il centrosinistra pratese torna a bocciare le politiche della sicurezza portate aventi dall’amministrazione Cenni. “Prato non ha bisogno di pseudosceriffi ma dell’opera quotidiana ed encomiabile delle forze dell’ordine – afferma Massimo Carlesi, capogruppo Pd in consiglio comunale – Lo dimostrano i dati sulla sicurezza diffusi dal Prefetto che ci dicono che nel volgere di un anno, fra il primo semestre del 2008 e il giugno scorso, i reati sono diminuiti e nemmeno di poco. Ciò dimostra un fatto inconfutabile, vale a dire che i problemi legati all’immigrazione e al degrado della città non vanno confusi con problematiche di sicurezza come, ad arte, ha fatto il centrodestra in campagna elettorale e come l’assessore Milone sta continuando a fare con interventi di facciata. Ricordo anche che lo stesso Milone era già stato assessore alla sicurezza, lasciando la delega alla fine del 2008, cioè pochi giorni prima che cominciasse il trend di diminuzione dei reati, grazie alla stretta collaborazione che si è registrata fra la passata amministrazione comunale, e in particolare il successore di Milone, nei primi sei mesi di quest’anno. Voglio tuttavia sperare, nonostante i gravi fatti di sangue degli ultimissimi tempi, che il trend di diminuzione dei reati prosegua perché i problemi relativi alla sicurezza purtroppo non mancano, pur non essendo quelli percepiti da una parte consistente della popolazione e amplificati dal centrodestra. La città non ha bisogno dell’esercito, per altro arrivato con uomini inferiori rispetto al previsto, né di campagne di facciata, quanto di un numero maggiore di agenti e personale specializzato di polizia, guardia di finanza, carabinieri, ispettorati. E’ nell’illegalità economica, nella crisi occupazionale e nella paura che rischia di generare una mancanza di reciproco riconoscimento fra persone di strati sociali o nazionalità differenti che prosperano le stesse situazioni di degrado che si sta tentando di arginare”.Parole cui fanno eco quelle dell’Italia dei Valori che si chiede “come mai l’amministrazione di centrodestra  ha deciso di portare a Prato nell’agosto scorso i militari che costeranno allo Stato, e cioè a noi tutti, oltre duecentosessantamila euro di extra per la  missione, se non ce n’era bisogno? Uno sperpero di denaro pubblico inutile. Soldi che avrebbero potuto essere destinati alle famiglie dei cassaintegrati, dei licenziati, dei pensionati che non arrivano a fine mese, ed invece serviranno solo a rimpolpare lo stipendio dei militari in missione”.
logo_footer_notiziediprato
logo_footer_notiziediprato

Notizie di Prato

è una testata registrata presso il Tribunale di Prato
(N° 4 del 14/02/2009)
Iscrizione al Roc n° 20.901

Direttore responsabile: Claudio Vannacci

Editore: Toscana Tv srl

Redazione: Via del Biancospino, 29/b, 50010
Capalle/Campi Bisenzio (FI)

Notizie di Prato

è una testata registrata presso il Tribunale di Prato
(N° 4 del 14/02/2009)
Iscrizione al Roc n° 20.901

Direttore responsabile: Claudio Vannacci

Editore: Toscana Tv srl

Redazione: Via del Biancospino, 29/b, 50010
Capalle/Campi Bisenzio (FI)
©2024 Notizie di Prato - Tutti i diritti riservati
Powered by Rubidia