Categorie
Edizioni locali

Sarà utilizzato per l’emergenza abitativa un maxiappartamento sequestrato alla criminalità organizzata


L'annuncio dato dal sindaco Biffoni all'indomani della Marcia di Libera: "Un segnale importante contro l'illegalità, l'immobile servirà per aiutare famiglie in difficoltà". Sono 200 metri quadri suddivisi in 12 vani


Redazione


Un grande appartamento di oltre 200 metri quadri, 12 vani, oltre a un garage annesso di 24 metri quadri. E' il primo bene nel territorio comunale confiscato alla criminalità organizzata e verrà messo a disposizione della comunità pratese. 
L'abitazione si trova in viale Fratelli Cervi ed è stata confiscata dal tribunale di Prato a seguito di una vasta operazione che nel 2012 portò la guardia di finanza a sequestrare beni e società in tutta Italia per un valore complessivo di 41 milioni di euro.
Oggi 22 marzo l'Agenzia nazionale per l'amministrazione e destinazione dei beni sequestrati e confiscati alla criminalità organizzata ha dichiarato l'immobile disponibile per il Comune di Prato.
"Faremo immediatamente domanda per poter acquisire l'appartamento, che dopo i debiti lavori  sarà destinato per l'emergenza alloggiativa, dando così un'abitazione alle famiglie in difficoltà – ha spiegato il sindaco Matteo Biffoni -. La confisca dei beni e il metterli a disposizione della comunità sono il miglior segnale della lotta all'illegalità. Questa casa di oltre 200 metri quadri è stata confiscata sul nostro territorio in un'operazione che partiva dalle indagini sul riciclaggio del denaro sporco in Toscana. Oggi potrà essere messa a disposizione delle persone perbene che hanno bisogno di un aiuto".
Proprio ieri 3.500 persone provenienti da tutta la Toscana sono scese in strada a Prato per la manifestazione di Libera e Avviso Pubblico in ricordo delle vittime innocenti di mafia: "Lo abbiamo detto e lo ribadisco: nessun territorio può considerarsi immune da infiltrazioni della criminalità organizzata, per questo è fondamentale mantenere alta l'attenzione da parte delle istituzioni e di tutta la società civile – ha sottolineato Biffoni -. Gli amministratori, le donne e gli uomini delle forze dell'ordine, della Procura, delle istituzioni e i tanti cittadini che ieri hanno manifestato nel nostro centro storico e letto i mille nomi delle vittime innocenti di mafia sono il segnale di un territorio dove tutti lavoriamo compatti per contrastare ogni forma di illegalità".

La polizia municipale è stata incaricata dal Servizio Patrimonio del Comune di Prato di eseguire un sopralluogo all'abitazione confiscata alla criminalità organizzata al fine di verificarne la conformità alle normative urbanistiche edilizie o l'eventuale sanabilità, condizione fondamentale ai fini della conclusione della proceduta di acquisizione per finalità pubblicistiche.
Insieme al pubblico ufficiale che al momento ha in gestione l'immobile, è stata eseguita una verifica all'appartamento di circa 200 metri quadri situato in zona a vincolo paesaggistico nell'area pedecollinare della nostra città; l'immobile ha ingresso indipendente ed è distribuito su più livelli: piano primo e piano mansardato con ampio terrazzo adibiti ad abitazione e doppia autorimessa a piano terra.
Al momento l'appartamento è completamente arredato e contiene ancora molti effetti personali dei precedenti proprietari a cui l'immobile è stato prima sequestrato ed adesso confiscato. Le finiture dell'appartamento sono di categoria superiore; l'alloggio è ottimamente mantenuto e conservato, dotato di tre servizi igienici con piastrelle e sanitari di ottimo gusto e qualità. 
Gli agenti della polizia municipale hanno rilevato una sostanziale conformità dello stato dei luoghi. Gli atti di accertamento verranno immediatamente trasmessi agli uffici che si occuperanno del completamento della procedura acquisitiva.

Edizioni locali: Prato
logo_footer_notiziediprato
logo_footer_notiziediprato

Notizie di Prato

è una testata registrata presso il Tribunale di Prato
(N° 4 del 14/02/2009)
Iscrizione al Roc n° 20.901

Direttore responsabile: Claudio Vannacci

Editore: Toscana Tv srl

Redazione: Via del Biancospino, 29/b, 50010
Capalle/Campi Bisenzio (FI)

Notizie di Prato

è una testata registrata presso il Tribunale di Prato
(N° 4 del 14/02/2009)
Iscrizione al Roc n° 20.901

Direttore responsabile: Claudio Vannacci

Editore: Toscana Tv srl

Redazione: Via del Biancospino, 29/b, 50010
Capalle/Campi Bisenzio (FI)
©2024 Notizie di Prato - Tutti i diritti riservati
Powered by Rubidia