Categorie
Edizioni locali

Rifiuti abbandonati in strada, Comune e Asm passano al contrattacco: più controlli e inasprite le sanzioni per chi sgarra


Redazione


Guerra a tutto campo all’abbandono dei rifiuti. Un fenomeno odioso che riduce strade e piazze, soprattutto delle periferie, a discariche a cielo aperto. E questo nonostante Asm offra un ricco ventaglio di servizi, anche gratuiti, per la corretta gestione di ogni tipo di rifiuto sia proveniente dalle utenze domestiche che da quelle non domestiche. Allo studio un piano più efficace e incisivo che prevede diverse azioni: potenziamento del sistema di raccolta anche con il ricorso a isole ecologiche, estensione razionale del porta a porta, monitoraggio, controllo e sanzione.Ed è sulla fase sanzionatoria che l’azienda spingerà al massimo per diminuire l’abbandono dei rifiuti, il non corretto utilizzo dei cassonetti della raccolta differenziata, il mancato rispetto delle norme che regolano la raccolta porta a porta, il conferimento indiscriminato di rifiuti nei cassonetti stradali delle zone attigue a quelle servite dal porta a porta, il mancato rispetto del divieto di sosta in concomitanza alle pulizie di fondo.“L’amministrazione comunale, insieme ad Asm, individuerà forme in grado di consentire di elevare multe a chi danneggia il decoro urbano in barba al vivere civile”, ha detto Goffredo Borchi, vicesindaco e assessore all’Ambiente.”L’azienda – si legge in una nota di Asm – è al fianco dei cittadini che lamentano i continui abbandoni dei rifiuti fuori dai cassonetti, lungo strade periferiche, ai margini di boschi e piste ciclabili, addirittura in luoghi protetti o con canoni ambientali di pregio e valore. L’abbandono dei rifiuti è un reato, minore ma pur sempre un reato e per questo deve essere perseguito e punito. Chi non sa apprezzare il modello di civiltà nel quale si trova, deve essere sanzionato perché con le sue azioni abbassa il livello di vivibilità, decoro e igiene cui hanno diritto tutti gli altri cittadini. L’azienda ringrazia quanti ogni giorno, anche in uno spirito di collaborazione, inviano segnalazioni e chiedono interventi: richieste legittime che spesso si scontrano con un ritmo elevato di abbandono dei rifiuti che fa in modo che gli sforzi continuamente compiuti dagli operatori dell’igiene urbana non vengano percepiti”.Asm ricorda poi i servizi che l’azienda mette da anni a disposizione di tutti i cittadini: il ritiro gratuito a domicilio dei rifiuti ingombranti tramite una telefonata al call center (0574.7081, dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 17.30). Diverse migliaia i ritiri effettuati nel 2010 entro 3-4 giorni dalla richiesta del servizio. Asm ricorda inoltre che è in vigore una normativa nazionale che prevede che per ogni nuovo acquisto di un piccolo o grande elettrodomestico, il rivenditore ritiri obbligatoriamente l’usato e lo smaltisca secondo i corretti canali.
logo_footer_notiziediprato
logo_footer_notiziediprato

Notizie di Prato

è una testata registrata presso il Tribunale di Prato
(N° 4 del 14/02/2009)
Iscrizione al Roc n° 20.901

Direttore responsabile: Claudio Vannacci

Editore: Toscana Tv srl

Redazione: Via del Biancospino, 29/b, 50010
Capalle/Campi Bisenzio (FI)

Notizie di Prato

è una testata registrata presso il Tribunale di Prato
(N° 4 del 14/02/2009)
Iscrizione al Roc n° 20.901

Direttore responsabile: Claudio Vannacci

Editore: Toscana Tv srl

Redazione: Via del Biancospino, 29/b, 50010
Capalle/Campi Bisenzio (FI)
©2024 Notizie di Prato - Tutti i diritti riservati
Powered by Rubidia