Categorie
Edizioni locali

Ramazza day, gli attivisti di CasaPound spazzini per un giorno: “Via rifiuti e degrado”


Riempiti 11 sacchi neri con immondizia di vario genere, tra il lungo Bisenzio di viale Galilei e il macrolotto gli attivisti hanno raccolto anche siringhe, resti di biciclette e di lavandini


Redazione


Undici sacchi neri pieni di immondizia, ma anche di resti di biciclette, di lavandini rotti e qualche siringa, sono il risultato del primo Ramazza day organizzato da CasaPound, questa mattina 10 giugno. Una decina di ragazzi sono partiti dai giardini della Passerella con guanti, scope e sacchi neri, per poi arrivare nella zona del macrolotto zero fino a via Viareggio, perlustrando ogni angolo alla ricerca di rifiuti abbandonati.

“Abbiamo invitato anche il sindaco a venire con noi, come hanno fatto i suoi compagni di partito a Roma, città amministrata dai Cinque Stelle – spiegano gli organizzatori- ma non si è presentato, in compenso abbiamo avuto tante segnalazioni. Qualcuno si è anche proposto per smaltire gli scarti tessili con un riciclo che sicuramente non è proprio pulito”.
Tutto il materiale è stato consegnato all’isola ecologica di via Paronese, per essere poi smaltito in modo corretto. “Questa mattina sono venuta a lavorare per cercare di porre fine ad una situazione di grande degrado, evidentemente il porta a porta non funziona – spiega un partecipante – ma non solo: è una sfida anche al Pd locale che invece di pensare alle città che non amministrata si dovrebbe impegnare dove è stato eletto”.

Secondo i simpatizzanti di CasaPound, i rifiuti sono ormai diventato un’emergenza: “La città è ormai una discarica a cielo aperto e l’immondizia è ovunque, questo è il risultato per aver appaltato a cooperative esterne il servizio del porta a porta”.
Dopo aver ripulito una parte del lungo Bisenzio di viale Galilei, dove sono state trovate anche alcune siringhe, “gli spazzini per un giorno” si sono trasferiti in via Strozzi, al macrolottozero e poi in via Viareggio. “Abbiamo trovato di tutto, ma soprattutto una situazione di grave disagio che, con la nostra protesta, abbiamo cercato di contrastare – concludono gli organizzatori – abbiamo portato il nostro impegno direttamente sulla strada”. 

Edizioni locali: Prato
logo_footer_notiziediprato
logo_footer_notiziediprato

Notizie di Prato

è una testata registrata presso il Tribunale di Prato
(N° 4 del 14/02/2009)
Iscrizione al Roc n° 20.901

Direttore responsabile: Claudio Vannacci

Editore: Toscana Tv srl

Redazione: Via del Biancospino, 29/b, 50010
Capalle/Campi Bisenzio (FI)

Notizie di Prato

è una testata registrata presso il Tribunale di Prato
(N° 4 del 14/02/2009)
Iscrizione al Roc n° 20.901

Direttore responsabile: Claudio Vannacci

Editore: Toscana Tv srl

Redazione: Via del Biancospino, 29/b, 50010
Capalle/Campi Bisenzio (FI)
©2024 Notizie di Prato - Tutti i diritti riservati
Powered by Rubidia