Categorie
Edizioni locali

Protezione civile, adesso l’allarme arriva con una telefonata del sindaco


Da domani sarà attivo il sistema Alert System per avvisare telefonicamente i cittadini in caso di emergenza. La banca dati ha già memorizzato la telefonia fissa delle utenze domestiche.


Redazione


Le emergenze di protezione civile o comunicazioni di primaria importanza, saranno date ai cittadini anche via telefono. Da domani, 24 ottobre, a Prato sarà attivo il sistema Alert System che consentirà, in caso di necessità, di telefonare in tutte le case dei pratesi per comunicare messaggi per allerte meteo o altro. Un sistema già sperimentato in due casi eccezionali: per la visita del Papa a Prato, e lo scorso anno per la chisura delle scuole in conseguenza all'allerta vento forte. Si comincia domani con la telefonata "zero" che il sindaco Matteo Biffoni farà a  30mila pratesi con telefono fisso per illustrare il nuovo sistema di comunicazione. "Il sistema – spiega Paola Balestri della Comunitalia – può chiamare contemporaneamente 7.200 persone al minuto, 200.000 in un'ora e 5 milioni in una giornata. Inoltre le chiamate possono essere geolocalizzate in caso di situazioni specifiche in una detterminata zona o quartiere". 

La banca dati del sistema ha già incorporato i numeri di telefonia fissa delle utenze domestiche cittadine, pari al 45% della popolazione. Da domani, attraverso il sito del Comune www.comune.prato.it è possibile aggiungere il proprio numero di cellulare o un altro numero di telefonia fissa del posto di lavoro così da poter ricevere le informazioni in tempo utile. Potranno registrarsi anche i cittadini non residenti a Prato che per qualunque ragione hanno interesse ad avere queste comunicazioni.
Con l'occasione è stato presentato il nuovo piano di protezione civile, che razionalizza l'organizzazione evalorizza le professionalità interne. “La nostra città ha una straordinaria macchina di protezione civile, che lavora con professionalità e passione e, grazie al grande apporto del volontariato, sono presenti sempre sul territorio – ha ribadito il sindaco Matteo Biffoni -. Il piano prevede tutte le attività di gestione del rischio di protezione civile, il sistema di gestione e quello di allerta e comunicazione ai cittadini. Inoltre oggi presentiamo anche il sistema di allerta più diffuso sul territorio nazionale, Alert System, che anche a Prato andrà ad integrare gli strumenti già attivi, come la app e l’sms, a cui aggiungiamo il sistema di allerta telefonica in caso di emergenza, che serve a raggiungere la popolazione in maniera più capillare possibile. Non possiamo scongiurare pericoli che derivano da vento, temporali violenti o terremoti di misure notevoli, ma facciamo tutto quello che è possibile sia nella prevenzione sia nella gestione dei fenomeni per mettere in allerta la cittadinanza e far funzionare la macchina. Questi sono strumenti che servono per il bene della città".
Redatto con la consulenza del professor Elvezio Galanti dell’Università di Firenze, già direttore del dipartimento nazionale di Protezione civile, il piano sarà approvato dal Consiglio comunale entro l'anno. “Il sistema di protezione civile deve avere gli strumenti adeguati e mettere in condizioni sindaco e amministrazione di avere informazioni costanti, ora dopo ora, per prendere le decisioni migliori in caso di difficoltà – ha sottolineato il vicesindaco Simone Faggi -. Un piano di protezione civile è qualcosa di vivo, che necessita di contatti costanti con le associazioni, le scuole, la cittadinanza. Il nuovo piano mette a sistema tutti gli strumenti che già esistono, indicando in modo chiaro chi fa cosa e quando”.
Tra le novità del piano, il capitolo dedicati ai bambini che sarà redatto in collaborazione con Save the children: " Saremo tra le prime città d’Italia a prevedere un piano per i più piccoli, così da prevedere azioni mirate per i bambini in caso di emergenza – ha annunciato il sindaco -. Il prossimo 10 novembre a Palazzo Chigi ci sarà un incontro proprio per mettere a punto questo strumento”. 
Edizioni locali: Prato
logo_footer_notiziediprato
logo_footer_notiziediprato

Notizie di Prato

è una testata registrata presso il Tribunale di Prato
(N° 4 del 14/02/2009)
Iscrizione al Roc n° 20.901

Direttore responsabile: Claudio Vannacci

Editore: Toscana Tv srl

Redazione: Via del Biancospino, 29/b, 50010
Capalle/Campi Bisenzio (FI)

Notizie di Prato

è una testata registrata presso il Tribunale di Prato
(N° 4 del 14/02/2009)
Iscrizione al Roc n° 20.901

Direttore responsabile: Claudio Vannacci

Editore: Toscana Tv srl

Redazione: Via del Biancospino, 29/b, 50010
Capalle/Campi Bisenzio (FI)
©2024 Notizie di Prato - Tutti i diritti riservati
Powered by Rubidia