Categorie
Edizioni locali

Pronto per il 2023 il primo centro raccolta rifiuti di Prato, ecco il progetto


Oggi in commissione 4 è stato presentato il progetto di fattibilità. Domani in Consiglio comunale approda la variante urbanistica dato che il terreno di via Paronese ha attualmente un'altra destinazione


Redazione


Entro il 2023 Prato avrà il suo primo centro raccolta di rifiuti. L'assessore alla Città curata Cristina Sanzo' punta addirittura alla prima metà dell'anno. Il progetto di fattibilità è stato presentato questo pomeriggio, 14 ottobre, alla commissione urbanistica e domani inizierà l'iter per la variante urbanistica dato che attulamente il terreno comunale dove sorgerà il centro, in via Paronese, ha come destinazione quella di parcheggio. Il centro, ispirato a quello già esistente a Montemurlo, costerà circa 1,2 milioni di euro. Spesa già coperta dalla  Tari. Verrà gestito da Alia a cui spetta anche la progettazione. Sarà presidiato 24 ore su 24. 
L'obiettivo dell'amministrazione è tenere aperto sette giorni su sette. "E' un'opera di cui c'è un gran bisogno e che per tanti motivi fino a oggi non è stato possibile realizzare – spiega l'assessore Sanzò. Ora siamo pronti ed è con grande soddisfazione che già domani portiamo questo progetto in Consiglio per la variante urbanistica. Il terreno individuato è di proprietà comunale e rappreenta la sintesi migliori sui fronti ambientali, urbanistici e di viabilità. Abbiamo già effettuato gli approfondimenti tecnici necessari per il progetto e per far partire il cantiere quindi, Covid permettendo, puntiamo alla metà del 2023 per far partire le attività".
Quando il centro sarà pronto e utilizzabile, l'isola ecologica attualmente allestita nella vicina sede di Alia, non avrà più ragion d'essere, ma l'amministrazione comunale sta pensando di crearne di nuove in luoghi considerati critici, lontani dal centro raccolta, in modo da venire incontro alle esigenze dei cittadini. 
Insieme alla costruzione del primo centro raccolta, l'amministrazione comunale lavorerà alla seconda struttura che sorgerà al Macrolotto due. Le zone industriali sono state le prescelte perchè servite da grandi strade e lontane dalle abitazioni in modo da non creare disagio a nessuno. 
(e.b.)
Edizioni locali: Prato
logo_footer_notiziediprato
logo_footer_notiziediprato

Notizie di Prato

è una testata registrata presso il Tribunale di Prato
(N° 4 del 14/02/2009)
Iscrizione al Roc n° 20.901

Direttore responsabile: Claudio Vannacci

Editore: Toscana Tv srl

Redazione: Via del Biancospino, 29/b, 50010
Capalle/Campi Bisenzio (FI)

Notizie di Prato

è una testata registrata presso il Tribunale di Prato
(N° 4 del 14/02/2009)
Iscrizione al Roc n° 20.901

Direttore responsabile: Claudio Vannacci

Editore: Toscana Tv srl

Redazione: Via del Biancospino, 29/b, 50010
Capalle/Campi Bisenzio (FI)
©2024 Notizie di Prato - Tutti i diritti riservati
Powered by Rubidia