Categorie
Edizioni locali

Prato ha deciso di puntare forte sul “verde”, per farlo andrà a scuola a Friburgo


Redazione


A scuola di economia verde declinata in salsa tedesca. E’ quello che farà Prato insieme ad Empoli, attraverso il punto di contatto rappresentato dal Montalbano. Insieme frequenteranno la città, le istituzioni, le imprese di Friburgo, che proprio sul risparmio energetico – derivato anche dall’energia del sole – hanno innescato un circolo virtuoso ottenendo in pochi anni un radicale miglioramento negli standard di vita cittadini. Il relativo progetto è stato illustrato a Prato, nell’ambito di “Economia3”. Si chiama “AREE” (Ambiente, Risparmio Energetico, Energie rinnovabili) ed è stato appena finanziato dalla Regione Toscana con 98 mila euro: il progetto sta muovendo i primi passi con un limite temporale molto ravvicinato (appena 9 mesi: da settembre a maggio 2010); serve a creare un “partenariato transnazionale” tra istituzioni, enti di ricerca e imprese in modo da scambiare progetti innovativi, trasferire e adattare prodotti e buone pratiche sui temi dell’ambiente e della sicurezza. Fra le azioni anche la definizione di un regolamento edilizio bio ed ecosostenibile per le costruzioni a uso produttivo: un campo in cui i tedeschi di Friburgo hanno molto di concreto da insegnare a pratesi ed empolesi. “L’economia verde puo’ essere una ipotesi di diversificazione in realta’ produttive cosi’ in crisi”, ha premesso Ambra Giorgi, vicepresidente della Provincia di Prato trovando d’accordo il vicesindaco di Prato Goffredo Borchi (“A patto però che non ci si limiti alle chiacchiere dei convegni e si faccia molto presto perché le nostre economie hanno bisogno di tempi rapidi”). Ha convenuto l’assessore toscano Gianfranco Simoncini (“Puntare risorse, intelligenze e formazione verso energie rinnovabili e green economy è oggi uno fra i modi giusti per affrontare la crisi e per prepararci con un tessuto solido quando sarà conclusa. In questo senso la Regione Toscana sta puntando molte carte”).E’ stato anche illustrato LINEA (Laboratorio di Innovazione tecnologica in campo Energetico e Ambientale): un altro progetto, portato avanti dal Polo Universitario pratese (è intervenuto Ennio Carnevale, responsabile scientifico): un “incubatore” di servizi per imprese interessate a riconvertirsi all’economia verde. Fra gli esempi portati: la costruzione di pannelli fonoassorbenti a partire dagli scarti industriali, lo studio per micro-pale eoliche, la sostituzione dei sistemi frigoriferi con metodi non inquinanti, la costruzione di pannelli solari e fotovoltaici.
logo_footer_notiziediprato
logo_footer_notiziediprato

Notizie di Prato

è una testata registrata presso il Tribunale di Prato
(N° 4 del 14/02/2009)
Iscrizione al Roc n° 20.901

Direttore responsabile: Claudio Vannacci

Editore: Toscana Tv srl

Redazione: Via del Biancospino, 29/b, 50010
Capalle/Campi Bisenzio (FI)

Notizie di Prato

è una testata registrata presso il Tribunale di Prato
(N° 4 del 14/02/2009)
Iscrizione al Roc n° 20.901

Direttore responsabile: Claudio Vannacci

Editore: Toscana Tv srl

Redazione: Via del Biancospino, 29/b, 50010
Capalle/Campi Bisenzio (FI)
©2024 Notizie di Prato - Tutti i diritti riservati
Powered by Rubidia