Categorie
Edizioni locali

Prato-Firenze in bici in 30 minuti grazie alla ciclovia. I lavori partiranno entro il 2021


Il percorso è lungo 12 chilometri. I primi sette saranno pronti entro il 2022. Per gli altri 5, una volta finanziati, occorreranno altri tre anni


Redazione


Dodici chilometri di ciclovia per arrivare sulle due ruote da Firenze a Prato in circa mezz'ora. E' l'ambizioso progetto, in parte già finanziato (ma mancano ancora circa 30 milioni della Regione Toscana) che le due città stanno preparando. L'inizio dei lavori dei primi 7 km è prevista per quest'anno. Saranno terminati nel 2022. Si tratta dei lotti 1,2 e 7, corrispondenti ai primi tratti partendo da Prato verso Firenze e da Firenze verso Prato.
Per gli altri 5 chilometri, una volta finanziati, occorreranno altri tre anni per la realizzazione. Corrispondono alla parte centrale del percorso.

La superciclovia sarà realizzata in maniera sostenibile: asfalto riciclato, speciali polimeri che lo renderanno durevole nel tempo, illuminazione a led con sensori che ne regoleranno l'intensità. Previste anche telecamere di sicurezza. Il progetto prevede anche nuove infrastrutture. Sul torrente Marinella verrà realizzata una passerella ciclabile e un ponte permetterà il passaggio della pista sull'A1. Tra l'autostrada e Garille verrà realizzato un viadotto visivamente leggero in acciaio. A san Quirico verrà invece realizzato un sottopasso con una porzione centrale a cielo aperto. "Questa pista ciclabile – afferma il sindaco Matteo Biffoni – sarà unica in Italia per il suo livello di sostenibilità: realizzata con materiale riciclato, illuminata a led con attenzione al risparmio energetico, collegherà 4 Comuni e soprattutto una delle aree più densamente popolate della Toscana, cuore nevralgico della regione. Con quest'opera si concretizza nei fatti il grande impegno sulla mobilità sostenibile che vede lavorare insieme due grandi città come Prato e Firenze e il sostegno fondamentale della Regione Toscana. Una vera e propria cura di mobilità dolce per una parte importante del territorio toscano, dove ogni giorno si registrano migliaia di spostamenti. Non sarà semplicemente una ciclabile turistica o di passeggio, ma di collegamento vero e proprio per chi si sposta per lavoro o studio, inserendosi in un più ampio programma di sviluppo della mobilità dolce: da un lato il potenziamento dei collegamenti su ferro, con treni che passeranno più frequentemente nella tratta Prato-Firenze, dall'altra la metrotramvia su cui si svilupperà il progetto regionale di collegare Firenze a Prato, fino al centro Pecci e all'area ex Banci".

Edizioni locali: Prato
logo_footer_notiziediprato
logo_footer_notiziediprato

Notizie di Prato

è una testata registrata presso il Tribunale di Prato
(N° 4 del 14/02/2009)
Iscrizione al Roc n° 20.901

Direttore responsabile: Claudio Vannacci

Editore: Toscana Tv srl

Redazione: Via del Biancospino, 29/b, 50010
Capalle/Campi Bisenzio (FI)

Notizie di Prato

è una testata registrata presso il Tribunale di Prato
(N° 4 del 14/02/2009)
Iscrizione al Roc n° 20.901

Direttore responsabile: Claudio Vannacci

Editore: Toscana Tv srl

Redazione: Via del Biancospino, 29/b, 50010
Capalle/Campi Bisenzio (FI)
©2024 Notizie di Prato - Tutti i diritti riservati
Powered by Rubidia