Categorie
Edizioni locali

Posti letto cercansi: via ai lavori al Santo Stefano e all’ex Creaf. Ecco le tempistiche


Stamani aperto il cantiere all'ospedale che permetterà di ricoverare altri 54 pazienti. In via Galcianese, invece, gli operai sono in azione già da una settimana


Redazione


Puntualissimi rispetto a quanto annunciato giovedì scorso dalla direttrice dell'ospedale, Daniela Matarrese (LEGGI), oggi, 16 novembre, sono partiti i lavori per allargare il Santo Stefano dentro il suo perimetro in modo da ricavare altri 54 letti per pazienti Covid.
Stamani tecnici e operai hanno allestito il cantiere in entrambe le ali. Il più visibile è quello all'ingresso della dialisi, uscendo dall'ospedale a sinistra. L'appalto, realizzato secondo una procedura d'urgenza legata alla protezione civile regionale, è stato affidato alla Nigro costruzioni di Prato. Si tratta di realizzare due mini padiglioni nelle due cosiddette "ali" dell'ospedale, ossia alle sue estremità. Si tratta di spazi già coperti e con la predisposizione impiantistica, pensati sin dalla progettazione del Santo Stefano come moduli per futuri ampliamenti. Cosa questa che permetterà di terminare i lavori nel giro di un mese anche perché essendoci già il solaio del piano superiore a fare da copertura, giornate di pioggia come quella di oggi non interrompono il cronoprogramma dei lavori.

Il costo complessivo dell'operazione, comprensivo anche di arredi, Iva, varie ed eventuali, sfiora i due milioni di euro coperti da fondi ministeriali. A fine pandemia, questi spazi saranno convertiti in ambulatori con una semplice tramezzatura in cartongesso dei due open space in costruzione.
Sono iniziati la scorsa settimana invece, i lavori di adeguamento dei due edifici industriali all'ex Creaf di via Galcianese. Le stime iniziali sul numero dei posti letto annunciate dal presidente Giani a inizio mese devono essere riviste al ribasso. In quegli spazi si può arrivare a un massimo di 370 posti letto, anziché 500. Si comincia con l'edificio lungo via Dossetti che ospiterà oltre 190 posti. Il resto nel blocco con affaccio su via Galcianese. I tempi? Almeno un mese.

Il ritmo del cantiere è serrato e come si vede la parte esterna lungo l'edificio che si affaccia su via Dossetti, è già spianata per garantire la piena accessibilità ad ambulanze e mezzi Asl alle due strutture, ma si tratta pur sempre di trasformare un edificio industriale in un ospedale. 
(e.b.)
Edizioni locali: Prato
logo_footer_notiziediprato
logo_footer_notiziediprato

Notizie di Prato

è una testata registrata presso il Tribunale di Prato
(N° 4 del 14/02/2009)
Iscrizione al Roc n° 20.901

Direttore responsabile: Claudio Vannacci

Editore: Toscana Tv srl

Redazione: Via del Biancospino, 29/b, 50010
Capalle/Campi Bisenzio (FI)

Notizie di Prato

è una testata registrata presso il Tribunale di Prato
(N° 4 del 14/02/2009)
Iscrizione al Roc n° 20.901

Direttore responsabile: Claudio Vannacci

Editore: Toscana Tv srl

Redazione: Via del Biancospino, 29/b, 50010
Capalle/Campi Bisenzio (FI)
©2024 Notizie di Prato - Tutti i diritti riservati
Powered by Rubidia