Categorie
Edizioni locali

Nella Rsa del maxifocolaio tornano gli abbracci tra gli ospiti e i parenti


L’Rsa del Pio Istituto Santa Caterina de’ Ricci dichiarata ufficialmente Covid free. Sono riprese le attività per i 79 ospiti, naturalmente in tutta sicurezza. Molto apprezzata la stanza degli abbracci


Redazione


A gennaio era stato teatro di un maxifocolaio con praticamente tutti gli anziani ospiti e buona parte degli operatori contagiati dal Covid. Adesso, finalmente, la comunicazione ufficiale di struttura Covid free è finalmente una realtà per l’Rsa del Pio Istituto Santa Caterina de’ Ricci di Prato, che della pandemia ha subito gli effetti in modo drammatico, ma che adesso è autorizzata anche ad accogliere nuovi ospiti. E intanto gli ospiti possono tornare ad incontrare i familiari grazie alla stanza degli abbracci che da un paio di settimane è stata allestita nella struttura.
“Finalmente fuori da questo lungo tunnel che ha davvero messo alla prova sia gli ospiti che il personale della nostra struttura – sottolineano il presidente Vladimiro D’Agostino e il direttore Riccardo Petrini – Adesso tutto sta tornando alla normalità e per il personale stiamo completando anche le vaccinazioni. Per gli ospiti, tutti negativizzati, saranno presto programmate.”
Per i 79 residenti nella struttura sono finalmente riprese le normali attività legate all’animazione, tutte quelle compatibili con le norme anti-Covid. Anche la struttura è ormai tornata alla normalità, non ci sono più i reparti Covid, sono di nuovo operativi gli spazi per il teatro e le attività di socializzazione e si è tornati a celebrare la messa domenicale. Presto sarà possibile anche riprendere i servizi di parrucchiere e podologo, richiestissimi dagli anziani. 
“Abbiamo le prenotazioni della stanza degli abbracci al massimo della disponibilità ogni settimana, per le famiglie e gli amici poter rivedere i propri cari dopo tanti mesi di sole chiamate o videochiamate è una grande emozione – raccontano Petrini e D’Agostino – Adesso stiamo pensando a un interfono per facilitare i nostri ospiti che hanno problemi di udito”.
Al momento la stanza, costruita con le risorse dell’Asl Toscana Centro, ospita 5 appuntamenti giornalieri per l’incontro fra famiglie e residenti. È il massimo consentito, visto che dopo ogni “abbraccio” è necessaria mezz’ora di intervallo per la completa sanificazione. 
L’Rsa Pio Istituto Santa Caterina de’ Ricci ha una capienza massima di 107 posti e conta una ottantina di dipendenti. Gli ospiti attuali hanno un’età media vicina ai 90 anni e sono per oltre l’80% donne.
Edizioni locali: Prato
logo_footer_notiziediprato
logo_footer_notiziediprato

Notizie di Prato

è una testata registrata presso il Tribunale di Prato
(N° 4 del 14/02/2009)
Iscrizione al Roc n° 20.901

Direttore responsabile: Claudio Vannacci

Editore: Toscana Tv srl

Redazione: Via del Biancospino, 29/b, 50010
Capalle/Campi Bisenzio (FI)

Notizie di Prato

è una testata registrata presso il Tribunale di Prato
(N° 4 del 14/02/2009)
Iscrizione al Roc n° 20.901

Direttore responsabile: Claudio Vannacci

Editore: Toscana Tv srl

Redazione: Via del Biancospino, 29/b, 50010
Capalle/Campi Bisenzio (FI)
©2024 Notizie di Prato - Tutti i diritti riservati
Powered by Rubidia