Categorie
Edizioni locali

Museo, foresteria e show room del tessile, ecco cosa diventerà la Gualchiera di Coiano


L'associazione Insieme per la Gualchiera di Coiano ha presentato alle commissioni 3 e 4 un grande progetto di recupero realizzato internamente a titolo gratuito per dare una nuova vita a questo edificio storico nel solco della storia


Redazione


Un museo con spazio ristorazione, uno spazio di rappresentanza per il distretto tessile e una foresteria. Ecco in cosa potrebbe trasformarsi la Gualchiera di Coiano, luogo storico della città e del suo tessuto produttivo perchè è qui già dal Medioevo che sfruttando l'energia del fiume Bisenzio,veniva follata la lana. Questa mattina, 9 settembre, le commissioni 3 e 4 hanno effettuato un sopralluogo all'edificio per la presentazione del progetto di recupero dell'associazione "Insieme per la Gualchiera di Coiano" che in base al patto di collaborazione  con il Comune, si occupa di questa portentosa struttura la cui esistenza è stata messa a dura prova dal tempo e dall'incuria. Ora inizia una nuova stagione e soprattutto una nuova vita ma sempre nel segno della storia. Nell'associazione sono presenti una decina tra architetti e ingegneri che a titolo gratuito hanno realizzato un articolato progetto condiviso anche dall'amministrazione comunale che è proprietaria dell'edificio e che nei prossimi mesi potrebbe fare proprio tale progetto per realizzarne punto per punto.
Il primo obiettivo è recuperare la struttura attraverso un ristrutturazione conservativa "mantenendone le caratteristiche – sottolinea l'architetto Alfio Pratesi, del direttivo dell'associazione – e rendendole più leggibili. Poi puntiamo a ottenere sostenibilità ecologica, economica e sociale".

Il progetto è diviso in tre lotti per semplificarne la realizzazione. Il primo è di circa 500 metri quadrati e riguarda la parte della Gualchiera ben conservata. L'idea è di realizzare qui la parte museale con i macchinari d'epoca e una grande cucina per gli eventi e le attività. Proprio grazie al buono stato di conservazione di questa parte di struttura, dovrebbero bastare circa 300mila euro. "Auspichiamo che l'amministrazione trovi queste risorse già nel prossimo bilancio in modo da poter già dare gambe alla colonna fondante del progetto di recupero". Il secondo lotto è 180 metri quadri e insieme al terzo riguarda la parte più mal concia, quella su cui il Comune sta effettuando la messa in sicurezza eliminando le parti pericolanti, asportando le macerie e bonificando l'aminato presente, scoperto proprio durante questo intervento. "Grazie al lavoro dell'architetto Procopio del Comune – continua Pratesi – a breve potremo operare in un luogo sicuro e bonificato". Nel secondo lotto dovrebbe essere realizzato una sorta di show room del tessile pratese. Piace l'idea di darlo in gestione agli imprenditori del settore magari attraverso un bando. Infine la foresteria compone il terzo lotto. Lo spazio è di circa 300 mq al primo piano. Si tratta di due unità immobiliari per un totale di 8 camere e sedici posti letto. L'ideale sarebbe metterli al servizio del polo universitario che non è molto distante dalla Gualchiera. Il costo totale dell'operazione è al massimo di 1,3 milioni di euro. 
Il progetto ha ottime possibilità di essere realizzato perchè recupera un pezzo di storia della città dandogli funzioni pubbliche e perchè parte dal basso. Attorno all'idea sembra esserci grande entusiasmo. Il gruppo Pd sta lavorando a un documento per impegnare la giunta a valorizzare il reticolo delle gore di cui la Gualchiera fa parte realizzando percorsi pedonali e ciclopedonali attorno alla struttura ad esempio sfruttando i tratta tombati delle gore. 
E.B.
 
Edizioni locali: Prato
logo_footer_notiziediprato
logo_footer_notiziediprato

Notizie di Prato

è una testata registrata presso il Tribunale di Prato
(N° 4 del 14/02/2009)
Iscrizione al Roc n° 20.901

Direttore responsabile: Claudio Vannacci

Editore: Toscana Tv srl

Redazione: Via del Biancospino, 29/b, 50010
Capalle/Campi Bisenzio (FI)

Notizie di Prato

è una testata registrata presso il Tribunale di Prato
(N° 4 del 14/02/2009)
Iscrizione al Roc n° 20.901

Direttore responsabile: Claudio Vannacci

Editore: Toscana Tv srl

Redazione: Via del Biancospino, 29/b, 50010
Capalle/Campi Bisenzio (FI)
©2024 Notizie di Prato - Tutti i diritti riservati
Powered by Rubidia