Categorie
Edizioni locali

Misericordia e Pubblica Assistenza alle urne per rinnovare i vertici


La prima ad andare alle urne sarà la Confraternita che ha chiuso il bilancio consuntivo per l’esercizio 2019 con un utile di oltre un milione di euro. L'Avvenire, invece, voterà il 18 ottobre


Redazione


Tempo di rinnovo delle cariche sociali per due tra le più importanti associazioni di volontariato attivi nella provincia di Prato: la Misericordia e la Pubblica Assistenza L'Avvenire.
La prima ad andare alle urne sarà la Misericordia: domenica 11 ottobre tutti gli iscritti della Misericordia con diritto di voto – è necessario avere 18 anni, essere tesserati da almeno un anno e in regola con il pagamento delle quote annuali – sono chiamati a rinnovare i vertici dell’associazione.  È stata indetta, invece, per il 18 ottobre prossimo, l’Assemblea generale dei soci della Pubblica Assistenza, dove questi saranno chiamati ad approvare il bilancio 2019 e a votare per il rinnovo delle cariche associative.
MISERICORDIA – Per il proposto dell’Arciconfraternita della Misericordia di Prato Gianluca Mannelli la relazione morale di quest’anno, che tradizionalmente apre l’assemblea generale dell’associazione tenuta mercoledì 30 settembre, è stata l’ultima del suo primo mandato. Nell’occasione è stato votato il bilancio consuntivo per l’esercizio 2019, approvato all’unanimità dei presenti.  "Ci sono stati evidenti miglioramenti nell’ultimo quadriennio – osserva Mannelli –, i ricavi, nell’ultimo esercizio sono aumentati del 13%, così come sono cresciuti gli utili, che nel triennio 2017/2019 sono stati pari a un milione e 724mila euro". Nel 2019 il bilancio chiuso al 31 dicembre ha determinato un utile di un milione e 108mila euro. Il Proposto ha poi sottolineato come il profitto non sia il fine della Misericordia e per questo "la nostra attività non deve essere misurata in termini economici, ma certamente dobbiamo essere amministratori attenti nella gestione ordinaria e straordinaria della nostra istituzione".
Come detto Mannelli è in chiusura di mandato e così durante l’assemblea ha voluto ricordare alcuni momenti vissuti in questi quattro anni alla guida della Misericordia pratese. "Secondo me – ha affermato il Proposto – ma questo è un pensiero condiviso con il Magistrato, negli ultimi anni la nostra istituzione ha nuovamente acquisito quella centralità che le compete nella vita pubblica della città, un obiettivo che tutti i deputati del Magistrato si sono impegnati a raggiungere". Gli ultimi mesi sono stati quelli legati alla pandemia, un periodo nel quale la Misericordia non ha arretrato il suo impegno: "Con la sede centrale e con le sezioni periferiche siamo stati in prima linea nel trasporto sanitario di emergenza del 118, ma anche nei servizi di trasporto in sicurezza fra i presidi ospedalieri dei pazienti Covid con una ambulanza appositamente attrezzata. Ma l’impegno è stato anche nei servizi alla persona, penso alle spese per i farmaci portati a domicilio a chi era impossibilitato a muoversi, e alla consegna delle mascherine. Abbiamo dato risposte importanti alla cittadinanza".
Le urne per il rinnovo dei componenti del Magistrato, l’organo di vertice dell’Arciconfraternita, e per il Collegio dei revisori dei conti, saranno aperte domenica 11 ottobre, dalle 9 alle 18, in orario continuato, nei seggi allestiti presso la sede centrale di via Galcianese e nelle varie Confraternite del territorio pratese. Il proposto uscente Gianluca Manelli si ricandida ed è capolista nell’unica lista che si è presentata. Si possono scegliere dodici nomi sui diciotto candidati.
PUBBLICA ASSISTENZA – “Queste elezioni – dice il presidente uscente Andrea Meoni – devono essere un punto di ripartenza, dopo tutte queste vicende, che hanno molto provato l’associazione, i suoi volontari e tutti i dipendenti. È doveroso riportare la Pubblica Assistenza a lavorare con determinazione e lungimiranza, per i propri soci e per tutto il territorio pratese. Auspichiamo tutti un ritorno alla normalità, se così possiamo dire, nonostante tutte le difficoltà ancora presenti. Mi auguro pertanto la continuazione di quest’opera, che portiamo avanti da 120 anni e che negli ultimi anni ha visto il sudore e la fatica di molti”.
Per quanto riguarda la presenza all’Assemblea, per quest’anno particolare di emergenza sanitaria, saranno adottate misure ben precise per la partecipazione dei soci. Quanti saranno intenzionati a partecipare allo svolgimento dei lavori assembleari dovranno comunicarne preventivamente la presenza utilizzando i seguenti canali: mail inviata a [email protected], [email protected] e [email protected], tre indirizzi per garantirne la ricezione; cellulare Ufficio Soci 339.6675058 da contattare in orario di ufficio; oppure recandosi di persona presso l’Ufficio Soci negli orari di ufficio. Le prenotazioni dovranno arrivare entro e non oltre le ore 18 del 9 ottobre, per permettere di organizzare gli spazi e le necessità, garantendo così la sicurezza e la riuscita della giornata.
Per quanto concerne le elezioni, che si svolgeranno subito dopo la chiusura dei lavori assembleari fino alle ore 18, sarà possibile esprimere il voto per una delle eventuali liste candidate. Ai soci che si presenteranno a votare verrà misurata la temperatura per accedere ai locali associativi, verrà richiesta la compilazione dell’autocertificazione e l’obbligo di indossare la mascherina e la disinfezione delle mani.
logo_footer_notiziediprato
logo_footer_notiziediprato

Notizie di Prato

è una testata registrata presso il Tribunale di Prato
(N° 4 del 14/02/2009)
Iscrizione al Roc n° 20.901

Direttore responsabile: Claudio Vannacci

Editore: Toscana Tv srl

Redazione: Via del Biancospino, 29/b, 50010
Capalle/Campi Bisenzio (FI)

Notizie di Prato

è una testata registrata presso il Tribunale di Prato
(N° 4 del 14/02/2009)
Iscrizione al Roc n° 20.901

Direttore responsabile: Claudio Vannacci

Editore: Toscana Tv srl

Redazione: Via del Biancospino, 29/b, 50010
Capalle/Campi Bisenzio (FI)
©2024 Notizie di Prato - Tutti i diritti riservati
Powered by Rubidia