Categorie
Edizioni locali

L’arte e l’amicizia tra Soffici e Rosai in mostra alle Scuderie medicee


Sabato prossimo inaugura "Soffici e Rosai. Realismo sintetico e colpi di realtà", 26 dipinti e dieci disegni ciascuno per scoprire assonanze e differenze di questi due grandi protagonisti del Novecento


Redazione


Il Comune di Poggio a Caiano propone un nuovo tuffo nel Novecento attraverso una mostra che analizza l'opera di due protagonisti assoluti di questo periodo storico, Ardengo Soffici e Ottone Rosai. Sabato 7 ottobre alle Scuderie Medicee  apre al pubblico "Soffici e Rosai, realismo sintetico e colpi di realtà", visibile fino al 7 gennaio. Per Poggio è un'altra tappa di un lungo percorso di approfondimento dell'arte e della cultra del ventesimo secolo attraverso l'opera di Soffici che qui visse moltissimi anni e a cui il Comune ha dedicato un museo, ospitato al piano superiore delle Scuderie. "Per noi, eventi di questo tipo richiedono uno sforzo notevole, – afferma il sindaco Marco Martini – a volte mi chiedo se ne valga la pena. La risposta è sempre si. Per un piccolo Comune come il nostro significa fare miracoli ma abbiamo creduto fortemente in questo percorso di conoscenza e di studio del Novecento e dei suoi personaggi".
 Attraverso ventisei dipinti e dieci disegni per autore, molti dei quali esposti per la prima volta o dopo tanto tempo, i curatori Luigi Cavallo e Giovanni Faccenda aprono una splendida finestra su sintonie e differenze che contraddistinguono questi due artisti, legati da una grande amicizia durata 18 anni. Nei paesaggi toscani troviamo approcci simili, nelle figure e nei ritratti la diversa concezione formale. "Soffici – si legge nella presentazone della mostra – si era nutrito di un’esperienza internazionale, per quanto attento ai campioni semplici dell’arte popolare e primitiva; Rosai cresciuto ‘diladdarno’ a Firenze, è attratto dalla vicinanza con i ceti più poveri e modesti degli artigiani, dei venditori ambulanti, dei carrettieri. Da qui la percezione diversa del mondo che andava cambiando e manteneva ancora larghi spazi arcaici; per Soffici si parlerà di classicismo, per Rosai di medievalismo".
Il dialogo artistico prosegue tra disegni, vignette, studi preparatori, influenze ed esperienze internazionali, riviste e pubblicazioni. "Pur senza lustrini questa mostra ha un livello nazionale e internazionale per la sua qualità.- spiega Giovanni Faccenda – ci sono opere fondamentali per capire l'arte del Novecento, il modo di approcciarsi alla pittura. E' un onore essere qui perchè in Toscana non c'è un Comune che si sia distinto nell'arte e nella cultura, anzichè nelle cialtronate, come Poggio a Caiano".
Una esposizione d’arte, ma che riguarda anche il lavoro letterario dei due autori; nelle vetrine lettere originali, fotografie d’epoca, pennelli, tavolozze e prime edizioni di loro libri. Completano l’allestimento le riviste La Voce, Lacerba, Il Centone, L'Universale, Il Bargello, Il Selvaggio e L'Italiano, il complesso significativo dei fogli d’avanguardia, di polemica, di costume cui i due artisti collaborarono.  
L'inaugurazione si terrà alle ore 17 di sabato 7 ottobre. I curatori si sono avvalsi della collaborazione di Luigi Corsetti, Oretta Nicolini e Marco Moretti. Orario: dal giovedì alla domenica 10-13 / 14.30-18.30.
Ingresso: 7 euro intero, 4 euro ridotto (residenti nel Comune di Poggio a Caiano, studenti da 18 a 25 anni con tessera universitaria, over 65), gratuito se minori di 18 anni. Con lo stesso biglietto della mostra è possibile accedere al Museo Ardengo Soffici e del ’900 italiano. Visite guidate il sabato pomeriggio alle ore 16.30 e la domenica mattina alle ore 10.30, a settimane alterne, per info e calendario 345 1563513 e www.museoardengosoffici.it. Le viste sono possibili per gruppi di almeno 10 persone. 
 
Edizioni locali: Comuni Medicei
logo_footer_notiziediprato
logo_footer_notiziediprato

Notizie di Prato

è una testata registrata presso il Tribunale di Prato
(N° 4 del 14/02/2009)
Iscrizione al Roc n° 20.901

Direttore responsabile: Claudio Vannacci

Editore: Toscana Tv srl

Redazione: Via del Biancospino, 29/b, 50010
Capalle/Campi Bisenzio (FI)

Notizie di Prato

è una testata registrata presso il Tribunale di Prato
(N° 4 del 14/02/2009)
Iscrizione al Roc n° 20.901

Direttore responsabile: Claudio Vannacci

Editore: Toscana Tv srl

Redazione: Via del Biancospino, 29/b, 50010
Capalle/Campi Bisenzio (FI)
©2024 Notizie di Prato - Tutti i diritti riservati
Powered by Rubidia