Categorie
Edizioni locali

La Provincia vara il pacchetto-lavoro: incentivi a lavoratori e aziende che assumono disoccupati


Redazione


La Provincia vara un pacchetto lavoro da 2 milioni e 700 mila euro, che serviranno per tirocini formativi, voucher personalizzati e incentivi alle aziende che assumono. I destinatari sono proprio i lavoratori che hanno ricevuto i colpi più duri dalla crisi del distretto: disoccupati di età superiore a 40 anni senza sostegni al reddito, lavoratori in mobilità o in cassa integrazione. Il pacchetto, studiato proprio per affrontare le emergenze del distretto, sarà finanziato attraverso l’asse occupabilità del Fondo sociale europeo. Con i Comuni della Val di Bisenzio e la Comunità montana è stato firmato inoltre questa mattina l’accordo territoriale che individua come settore di intervento il comparto delle cosiddette aziende verdi, ma anche con gli altri Comuni sono allo studio accordi analoghi che individuino le specificità economiche territoriali.“E’ una risposta concreta e immediata per chi sta soffrendo della crisi, ma anche un progetto importante perché rappresenta un modello per il futuro – ha annunciato il presidente della Provincia Lamberto Gestri – Vogliamo consolidarlo e dargli continuità per incidere sui settori classici del distretto, ma anche su nuove opportunità”.Alla conferenza stampa di questa mattina in Provincia c’erano i sindaci di Vernio Paolo Cecconi, di Vaiano Annalisa Marchi, di Cantagallo Ilaria Bugetti, di Montemurlo Mauro Lorenzini, il presidente della Comunità montana Marco Ciani, l’assessore alle Attività produttive del Comune di Prato Roberto Caverni e l’assessore a Sviluppo economico e Attività produttive del Comune di Poggio a Caiano Donatella Cicali. Caverni ha ricordato il progetto per il distretto ecologicamente compatibile del Comune di Prato, che nei suoi quattro temi (cardato rigenerato, energia rinnovabile, gestione e riciclaggio rifiuti, agricoltura biologica e filiera corta) già individua settori di interesse per inserirsi nel pacchetto lavoro. I sindaci della Val di Bisenzio Cecconi, Marchi e Bugetti, oltre alla soddisfazione per la celerità e la concretezza con cui la Provincia ha messo insieme uno strumento definito profondamente innovativo, hanno anche spiegato come il settore ‘verde’ scelto come priorità possa già contare su iniziative (l’apertura di punti vendita e spazi ricettivi), strumenti (il Consorzio per le biomasse che raccoglie già più di 30 aziende) e operatività. Ciani ha poi sottolineato che lo staff tecnico della Comunità montana è in grado di offrire assistenza per l’agricoltura di qualità, l’allevamento, le biomasse e la filiera del bosco. Lorenzini ha aggiunto che Montemurlo sta lavorando sia sul consolidamento della vocazione industriale che sull’alternativa energetica per favorire la diversificazione. E infine Cicali, parlando per Poggio e Carmignano, ha anticipato che i Comuni medicei punteranno sul miglioramento dell’offerta e dell’attrattiva turistica.L’obiettivo del pacchetto lavoro è offrire opportunità di rientro al lavoro a chi l’ha perso, ma anche sostenere il più possibile il sistema delle imprese per consentire loro di reagire e riposizionarsi sul mercato. Il progetto infatti prevede la costruzione e la sperimentazione di modelli di intervento fondati su una combinazione virtuosa tra politiche del lavoro, di sviluppo locale e di sostegno al reddito. La prossima settimana sarà pubblicato il bando, che offre ai lavoratori percorsi individuali di reinserimento mediante tirocini formativi e di orientamento con indennità di frequenza di 600 euro mensili (300 se il lavoratore gode già di altre indennità di disoccupazione o di cigs) e voucher personalizzati finanziabili fino a tremila euro. Ai datori di lavoro che dopo aver ospitato in tirocinio uno o più lavoratori procedono all’assunzione, sarà assegnato un contributo straordinario di 5.500 euro (solo per assunzioni a tempo indeterminato). L’incentivo sarà invece compreso fra i duemila e i tremila euro nel caso l’assunzione consenta di godere di benefici contributivi previsti dalla legge (lavoratori in mobilità, disoccupati di lunga durata, cassintegrati).
logo_footer_notiziediprato
logo_footer_notiziediprato

Notizie di Prato

è una testata registrata presso il Tribunale di Prato
(N° 4 del 14/02/2009)
Iscrizione al Roc n° 20.901

Direttore responsabile: Claudio Vannacci

Editore: Toscana Tv srl

Redazione: Via del Biancospino, 29/b, 50010
Capalle/Campi Bisenzio (FI)

Notizie di Prato

è una testata registrata presso il Tribunale di Prato
(N° 4 del 14/02/2009)
Iscrizione al Roc n° 20.901

Direttore responsabile: Claudio Vannacci

Editore: Toscana Tv srl

Redazione: Via del Biancospino, 29/b, 50010
Capalle/Campi Bisenzio (FI)
©2024 Notizie di Prato - Tutti i diritti riservati
Powered by Rubidia