Categorie
Edizioni locali

Indulgenza plenaria per chi visiterà in preghiera l’Istituto delle Minime del Sacro Cuore di Poggio


Dall'8 all'11 giugno per il Giubileo in ricordo della Beata Margherita Caiani. Sarà il vescovo di Pistoia, alla cui Diocesi appartiene Poggio, ad aprire la Porta Santa della stanza dove la giovane Caiani iniziò il suo percorso di fede


Redazione


Nell’ambito del Giubileo in ricordo della Beata Margherita Caiani il Vaticano ha concesso, dall’8 all’11 giugno, il beneficio dell’indulgenza plenaria a chi, in preghiera, visiterà la sede di fondazione delle Suore Minime a Poggio a Caiano. Sarà il vescovo Fausto Tardelli ad aprire la Porta Santa, quella della stanza, oggi una cappella, dove la giovane Marianna Caiani fondò quello che sarebbe poi diventato l’attuale istituto religioso impegnato nel suo “anno giubilare”. Il prossimo 8 agosto sarà ricordato il primo centenario – 1921-2021 – della morte terrena della beata Maria Margherita Caiani. Per la Chiesa cattolica questa ricorrenza assume il nome di “dies natalis”, ovvero il giorno della “nascita in Cielo”. In preparazione a questo evento la Santa Sede, tramite la Penitenzieria, ha autorizzato le suore di Poggio a Caiano a una procedura particolare, l’apertura, fra l’8 e l’11 giugno – festa del Sacro Cuore di Gesù – di una “Porta santa” proprio nel luogo dove venne fondato l’ordine femminile francescano. Dal Vaticano è concesso il beneficio della “indulgenza plenaria” a coloro che, con preghiere e pentimento, avranno attraversato in quei giorni la “Porta del sacrario di fondazione” e, dunque, avranno sostato di fronte alle spoglie, lì conservate, della Beata Margherita.

Per queste quattro giornate è stato predisposto un programma che prevede (ore 17:30 di martedì 8 giugno) l’apertura della “porta santa” seguita da una Messa presieduta dal vescovo di Pistoia Fausto Tardelli. Il 9 giugno è dedicato alle persone malate, ciò anche nel ricordo di un carisma della Beata Caiani che invitava le sue suore a star vicine ai malati e, in particolare, a chi è nella fase terminale della vita terrena. Il 10 e 11 giugno, altre messe e preghiere finché la sera dell’11 messa e chiusura della Porta Santa. Tutti gli appuntamenti si svolgono nel rispetto delle norme antiCovid. Nel messaggio alle suore ‘Minime’ per l’apertura del loro Giubileo, Papa Francesco augurò a queste religiose – ancora oggi sparse in varie parti del mondo, da Betlemme al Brasile, dall’Egitto allo Sri Lanka – “la forza per riscoprire la freschezza del vostro carisma e la capacità di continuare a profumare il mondo con il dono della vostra vita”.

Edizioni locali: Comuni Medicei | Prato
logo_footer_notiziediprato
logo_footer_notiziediprato

Notizie di Prato

è una testata registrata presso il Tribunale di Prato
(N° 4 del 14/02/2009)
Iscrizione al Roc n° 20.901

Direttore responsabile: Claudio Vannacci

Editore: Toscana Tv srl

Redazione: Via del Biancospino, 29/b, 50010
Capalle/Campi Bisenzio (FI)

Notizie di Prato

è una testata registrata presso il Tribunale di Prato
(N° 4 del 14/02/2009)
Iscrizione al Roc n° 20.901

Direttore responsabile: Claudio Vannacci

Editore: Toscana Tv srl

Redazione: Via del Biancospino, 29/b, 50010
Capalle/Campi Bisenzio (FI)
©2024 Notizie di Prato - Tutti i diritti riservati
Powered by Rubidia