Categorie
Edizioni locali

In centro è già febbre da Corteggio. Ieri sera in tremila in piazza Duomo per la Camerata


Redazione


Cresce l’attesa per la partenza del Corteggio storico, che dalle 20.30 di stasera percorrerà le vie principali del centro per concludersi in piazza del Duomo dove, alla fine della sfilata, il vescovo Gastone Simoni farà l’Ostensione del Sacro Cingolo mariano. A chiudere la serata, poi, i fuochi d’artificio, fatti lungo il Bisenzio. Tanta gente, già dal pomeriggio, ha iniziato a prendere posto sulle tribunette allestite in piazza del Duomo o in piazza del Comune, dove c’è stato l’omaggio della città ai Cavalieri Rugby Prato, neo promossi in Super10, che stasera sfileranno nel Corteggio vstendo le divise tradizionali della palla grossa.Intanto ieri, come gradito antipasto della festa, si è svolta una serata davvero straordinaria con oltre tremila persone che si sono radunate in piazza Duomo per il concerto della Camerata, offerto dal Comune. Sulle note immortali di Puccini, Mascagni, Verdi e Bizet non sono mancate le emozioni, gli applausi, perfino la commozione. “Mi piaceva che tutta la città potesse apprezzare la Camerata, con la scelta di un repertorio popolare. Questo è un regalo che abbiamo voluto fare ai pratesi, perché questo concerto fosse una festa per tutti, un modo di stare insieme, di vivere la musica e di ritrovarsi nel cuore della città”, ha detto il sindaco Roberto Cenni in apertura di serata. Così infatti è stato: le arie celebri di Tosca, Bohème, Carmen e Traviata, nell’esecuzione impeccabile dell’orchestra pratese diretta da Carlomoreno Volpini con l’accompagnamento della soprano Silvia Dalla Benetta e del tenore Francesco Anile, hanno creato nello scenario suggestivo della piazza un’atmosfera di festa, di gioia. Il pubblico ha risposto con calore ed entusiasmo, tanto che sono stati tre i bis reclamati alla fine. Il concerto ha saputo coniugare la qualità dell’esecuzione alla popolarità del repertorio, scelto dal direttore artistico della Camerata Alberto Batisti.Per la Camerata, una delle eccellenze pratesi, è stato un successo indiscutibile, per le centinaia di pratesi riuniti in piazza Duomo una serata da ricordare. In repertorio ad esempio la Tosca con “E lucevan le stelle” e “Vissi d’arte”, la Bohème con “Mi chiamano Mimì” e “Che gelida manina”, la strepitosa esecuzione dell’intermezzo della Manon Lescaut, lo struggente intermezzo della Cavalleria Rusticana e in chiusura le note liete e potenti del celeberrimo brindisi della Traviata. Alla fine applausi per tutti, davvero sentiti. “Questo concerto è un esempio perfetto di come secondo me è importante fare cultura – ha commentato l’assessore Anna Beltrame -: grande qualità e grande coinvolgimento delle persone, valorizzando i talenti pratesi come la Camerata e facendo vivere il centro storico. Credo sia stata per tutti una serata di emozioni e di gioia. Voglio ringraziare in particolare il cerimoniere del Comune Giancarlo Calamai, un protagonista della riuscita del concerto, e naturalmente il sindaco Cenni che per primo ha creduto in questo progetto”.
logo_footer_notiziediprato
logo_footer_notiziediprato

Notizie di Prato

è una testata registrata presso il Tribunale di Prato
(N° 4 del 14/02/2009)
Iscrizione al Roc n° 20.901

Direttore responsabile: Claudio Vannacci

Editore: Toscana Tv srl

Redazione: Via del Biancospino, 29/b, 50010
Capalle/Campi Bisenzio (FI)

Notizie di Prato

è una testata registrata presso il Tribunale di Prato
(N° 4 del 14/02/2009)
Iscrizione al Roc n° 20.901

Direttore responsabile: Claudio Vannacci

Editore: Toscana Tv srl

Redazione: Via del Biancospino, 29/b, 50010
Capalle/Campi Bisenzio (FI)
©2024 Notizie di Prato - Tutti i diritti riservati
Powered by Rubidia