Categorie
Edizioni locali

‘Il teatro che fa star bene’, a Vaiano arriva Eta Beta che promuove il benessere dei disabili


Domenica 3 dicembre, alle 16, l'appuntamento incentrato sul diritto alla felicità dei portatori di handicap. Eta Beta, realtà di Viterbo, ha un lungo rapporto con la Val di Bisenzio


Redazione


Un incontro all’insegna del messaggio che il teatro fa star bene. Domenica 3 dicembre alle ore 16, presso la Sala rossa della Casa del popolo di Vaiano, si terrà l’incontro con l’associazione Eta Beta di Viterbo e con Susi Ostarello, esperta formatrice che ha avuto rapporti di stretta collaborazione con insegnanti, genitori, giovani del servizio civile, realtà culturali e sociali della Val di Bisenzio.
L’evento è organizzato dal gruppo dei giovani del gruppo Give, insieme al Circolo Arci Giuseppe Rossi, nell’ambito del progetto Nogapfinanziato da Cesvot.
L’Associazione Eta Beta di Viterbo è stata fondata nel 1997 con lo scopo di promuovere il riconoscimento della persona con disabilità come soggetto che ha diritto al pieno benessere e alla felicità. Tra le sue numerose esperienze spicca Eta Beta Teatro che nel 2003 ha collaborato con il Centro Kairos di Vaiano con cui ha pubblicato, in occasione della Festa della Toscana, Teatro e diverse abilità. 
Durante l’incontro di domenica prossima i ragazzi del Laboratorio di Cinema, realizzato in collaborazione con la Neuropsichiatria Infantile della ASL di Viterbo, la cooperativa sociale. Gli anni in Tasca e Tetraedro APS, presenteranno il loro cortometraggio 'Voci fuori dal coro' per la regia di Francesco Cerra.  
All’incontro oltre ai ragazzi del laboratorio e loro familiari saranno presenti Teresa Sebastiani, neuropsichiatra infantile della Asl responsabile del progetto e Francesca Burla, presidente dell’Associazione Eta Beta. Partecipano l’assessore del Comune di Vaiano Giulio Bellini, Marco Armellini, direttore area Salute mentale infanzia e adolescenza Asl Toscana Centro, Alessandra Salvati, dirigente dell’Istituto Lorenzo Bartolini, Gianna Mura della Cooperativa Alice, operatori che si dedicano al teatro sociale e integrato.
“Lo scambio di esperienze permette di continuare a crescere come territorio. Per Vaiano e La Briglia, che attraverso il circolo Spola d’oro assicura la sua presenza, questo evento ha sapore di ripartenza dopo gli eventi drammatici dell’alluvione”, affermano gli organizzatori.
Per l’occasione sarà distribuito il Calendario della solidarietà 2024 edito dall’associazione don Lorenzo Milani di Vaiano.

Edizioni locali: Val di Bisenzio
logo_footer_notiziediprato
logo_footer_notiziediprato

Notizie di Prato

è una testata registrata presso il Tribunale di Prato
(N° 4 del 14/02/2009)
Iscrizione al Roc n° 20.901

Direttore responsabile: Claudio Vannacci

Editore: Toscana Tv srl

Redazione: Via del Biancospino, 29/b, 50010
Capalle/Campi Bisenzio (FI)

Notizie di Prato

è una testata registrata presso il Tribunale di Prato
(N° 4 del 14/02/2009)
Iscrizione al Roc n° 20.901

Direttore responsabile: Claudio Vannacci

Editore: Toscana Tv srl

Redazione: Via del Biancospino, 29/b, 50010
Capalle/Campi Bisenzio (FI)
©2024 Notizie di Prato - Tutti i diritti riservati
Powered by Rubidia