Categorie
Edizioni locali

Il mercato del mattone riparte, boom di compravendite nel 2017: ecco le zone più richieste e quelle più care


Richiesti soprattutto i quadrilocali con un costo compreso fra i 120 e i 170 mila euro. Le zone residenziali sono le più gettonate, incremento del 14% rispetto allo scorso anno. Rispetto al 2012, acquistando con un mutuo, oggi si risparmia in media 75 mila euro


Redazione


Torna a sorridere il settore immobiliare: nel primo semestre 2017, secondo i dati forniti da Tecnocasa, le vendite sono aumentate dell’14%, dato in linea con quello nazionale.
Le tipologie di appartamenti più richieste sono i quattro vani, possibilmente con giardino e garage, nelle zone residenziali. Quindi un appartamento nuovo medio alla Castellina costa 2.900 euro al metro quadro, alla Pietà 2.800, a Coiano 2.500, a Santa Lucia 2.000 euro, di contro a Galciana il costo scende a 1.500 euro e 1.900 a Grignano. In media i prezzi sono rimasti stabili: un appartamento oscilla fra i 120 e i 170 mila euro, a picco invece la richiesta di case in val di Bisenzio. Interessante anche la motivazione dell’acquisto: in genere si cerca una situazione più confortevole rispetto a quella che si lascia.

Il centro storico piace, soprattutto in zona piazza Duomo, mentre nelle vicinanze, zona via Valentini, acquistano soprattutto stranieri oppure da italiani che utilizzano gli immobili come uffici. Aprezzate anche le ristrutturazioni di vecchi capannonni, trasformati in appartamenti realizzati con bioedilizia. 
Trend quindi positivi dovuti anche all’abbassamento dei tassi d’interesse dei muti, il 70% dei compratori sceglie comunque questa formula impegnandosi, in media, per 26 anni con rate di circa 500 euro al mese. Stabile il tasso di insolvenza attestato, come a livello nazionale al 1,3%.
Rispetto a cinque anni fa acquistare un bilocale in media costa 75 mila euro in meno. Nel 2012 il prezzo medio era di 160 mila euro, partendo da una disponibilità di 40 mila euro, per cui il mutuo acceso ammontava a 128 mila euro a un tasso del 4%con una rata media di 600 euro e un costo totale di 251 mila euro. Nel 2017 il prezzo medio è di 136 mila con una disponibilità di 27 mila euro e un mutuo di 109 mila euro a un tasso del 2% con una rata media di 409 mila euro e un costo totale di 174 mila euro.

Aumentano le richieste di affitto, ma scraseggiano gli appartamenti; a bloccare i proprietari la paura di morosità da parte degli affittuari. In questo caso gli appartamenti più richiesti sono i bi e i trilocali con una spesa media di 600 euro. Le zone più richieste sono le Badie, grazie alla vicinanza con l’autostrada e Prato nord, dove si registra il ritorno di piccoli investitori che acquistano bilocali da mettere a reddito investendo meno di 100 mila euro per poi affittarli a 500-600 euro al mese, a lavoratori fuori sede che stipulano contratti a canone transitorio.

Edizioni locali: Prato
logo_footer_notiziediprato
logo_footer_notiziediprato

Notizie di Prato

è una testata registrata presso il Tribunale di Prato
(N° 4 del 14/02/2009)
Iscrizione al Roc n° 20.901

Direttore responsabile: Claudio Vannacci

Editore: Toscana Tv srl

Redazione: Via del Biancospino, 29/b, 50010
Capalle/Campi Bisenzio (FI)

Notizie di Prato

è una testata registrata presso il Tribunale di Prato
(N° 4 del 14/02/2009)
Iscrizione al Roc n° 20.901

Direttore responsabile: Claudio Vannacci

Editore: Toscana Tv srl

Redazione: Via del Biancospino, 29/b, 50010
Capalle/Campi Bisenzio (FI)
©2024 Notizie di Prato - Tutti i diritti riservati
Powered by Rubidia