Categorie
Edizioni locali

Ex professore del Buzzi “clona” la Sacra Cintola e la dona alla Diocesi


Luigi Della Rovere, sostenuto dall'Associazione ex allievi del Buzzi, è riuscito a riprodurre una copia originale della reliquia, tessendola con un sistema uguale a quello utilizzato in Palestina nel primo secolo


Redazione


Dopo la riproduzione fedele del Pulpito del Donatello è stata “clonata” anche la SacraCintola della Madonna: Luigi Della Rovere, ex professore di tessitura all’istituto Buzzi, è riuscito a riprodurre la cintura di Maria utilizzando seta verde e fili d’oro tessuti con un sistema tipico delle lavorazioni tessili nella Palestina del primo secolo. “Tutto è iniziato dieci anni fa – spiega Della Rovere – quando ho visto la Sacra Cintola per la prima e unica volta nella mia vita, durante i lavori per la realizzazione del nuovo tessuto per la sua teca. E’ stata l’occasione anche per avere un piccolo frammento di tessuto su cui ho fondato tutte le mie ricerche: il materiale utilizzato è la seta, ma soprattutto le analisi hanno dimostrato che è una fibra molto antica compatibile con il primo secolo”.

Della Rovere ha costruito anche un mini telaio identico a quello usato in terra Santa all’epoca di Maria: “Per realizzare la copia che è lunga 613 millimetri ho dovuto inserire a mano 1500 trame. Ho anche realizzato un piccolo quadrato di tessuto senza sottoporlo al processo di invecchiamento”. La copia è fedelissima all’originale con tanto di usura nei stessi punti. “Questi passaggi – conclude Della Rovere – sono stati particolarmente impegnativi, ma con pazienza sono riuscito ad ottenere un buon risultato”. A sostenere il lavoro del professore anche l’associazione Ex allievi del Buzzi. “Quando si parla di tessuto e di Prato – ha spiegato il presidente Guido Biancalani – siamo sempre pronti a prestare il nostro aiuto. E’ un capolavoro che deve essere valorizzato”. Intanto la copia verrà presentata il 9 febbraio alle 21 a palazzo Pretorio nell’ambito delle iniziative della mostra Legati da una cintola. “Regalerò il mio lavoro alla Diocesi – ha spiegato Della Rovere – mi piacerebbe che potesse essere esposta nel Museo dell'Opera del duomo, in modo che tutti possano vederla. Credo che in pochi abbiano avuto questa fortuna, con l’esposizione della copia si preserva l’originale e al tempo stesso la si mostra a tutti i pratesi ogni giorno e da vicino”.

alessandra agrati 
Edizioni locali: Prato
logo_footer_notiziediprato
logo_footer_notiziediprato

Notizie di Prato

è una testata registrata presso il Tribunale di Prato
(N° 4 del 14/02/2009)
Iscrizione al Roc n° 20.901

Direttore responsabile: Claudio Vannacci

Editore: Toscana Tv srl

Redazione: Via del Biancospino, 29/b, 50010
Capalle/Campi Bisenzio (FI)

Notizie di Prato

è una testata registrata presso il Tribunale di Prato
(N° 4 del 14/02/2009)
Iscrizione al Roc n° 20.901

Direttore responsabile: Claudio Vannacci

Editore: Toscana Tv srl

Redazione: Via del Biancospino, 29/b, 50010
Capalle/Campi Bisenzio (FI)
©2024 Notizie di Prato - Tutti i diritti riservati
Powered by Rubidia