Categorie
Edizioni locali

Ecco come cambia l’accesso da est alla città: via libera alla riqualificazione dell’area davanti al Pecci


Previsto un nuovo edificio destinato a servizi e terziario circondato da spazi verdi insieme alla nuova passerella ciclopedonale progettata da Maurice Nio


Redazione


Un nuovo edificio destinato a servizi e terziario circondato da spazi verdi e di fronte al Centro Pecci a cui si raccorderà attraverso la nuova passerella ciclopedonale progettata da Maurice Nio che unirà anche i nuovi assi ciclabili Nord –Sud previsti dal piano della mobilità sostenibile. Ecco come sarà la nuova porta Est della città a due passi dal casello autostradale e dalle principali connessioni con la Piana. Quando? Molto presto perché il Comune di Prato sta mettendo al proprio posto ogni casella di questo puzzle. A breve partiranno i lavori per la passerella artistica pensata dallo stesso archistar che ha progettato l'ampliamento del Pecci. E' arrivato il via libera dell'Anas, dato che la struttura scavalca viale Leonardo da Vinci, e dunque l'inizio dei lavori è previsto a febbraio. 
Oggi, 29 dicembre, inoltre, la giunta ha approvato il progetto di massima per la riqualificazione dell'area proprio in questo punto. Il progetto esecutivo sarà realizzato a giugno 2021, per procedere con la gara d'appalto a settembre e l'inizio dei lavori nel febbraio 2022.
Il grande piazzale del Museo è anche il luogo dove si attesterà la ciclovia Firenze-Prato, che si snoderà per la piana fiorentina e costituirà un ulteriore elemento di valore e di centralità dal punto di vista della mobilità. Verrà realizzata la nuova rotonda di forma ovale posta in corrispondenza dell’incrocio del viale Leonardo da Vinci e viale Enrico Berlinguer per raccordare le strade convergenti e  consentire l’accesso alla nuova viabilità con una connessione con via del Porcile per garantire l’accesso alle aree agricole ed artigianali poste in direzione est. La rotonda ovale oltre a regolare il flusso veicolare costituisce un nuovo spazio pubblico legato al movimento; al centro è previsto uno spazio pavimentato circondato da alberi, sul perimetro sarà realizzato il collegamento con la ciclovia Prato – Firenze, la fermata dell’autobus e la rampa che conduce al sottopasso in direzione della Questura. L’insieme di questi elementi ne costituisce un punto di snodo legato alla mobilità sul quale potrebbero trovare posto servizi di sharing. Il progetto prevede che questa diventi una vera e propria area di intermodalità.
L'investimento totale per il progetto di riqualificazione è di 1.357.000 euro, distribuiti sul 2020 e 2021. 
L'area dove sorge il nuovo edificio secondo i rendering forniti oggi dal Comune, è di proprietà comunale è questo fa prevedere un bell'introito per le proprie casse attraverso un'asta pubblica sull'esempio di quanto fatto per il terreno di Iolo venduto alla cifra record di oltre 30 milioni di euro e su cui è in corso la costruzione della Cittadella della moda. Il terreno accanto a McDonald potrebbe essere reso ancora più appetibile dall'arrivo della tramvia che lì avrebbe la sua fermata. E' presto però, per parlarne nel dettaglio. L'impegno della Regione in questo senso è ancora solo embrionale. 
(e.b.)
 
Edizioni locali: Prato
logo_footer_notiziediprato
logo_footer_notiziediprato

Notizie di Prato

è una testata registrata presso il Tribunale di Prato
(N° 4 del 14/02/2009)
Iscrizione al Roc n° 20.901

Direttore responsabile: Claudio Vannacci

Editore: Toscana Tv srl

Redazione: Via del Biancospino, 29/b, 50010
Capalle/Campi Bisenzio (FI)

Notizie di Prato

è una testata registrata presso il Tribunale di Prato
(N° 4 del 14/02/2009)
Iscrizione al Roc n° 20.901

Direttore responsabile: Claudio Vannacci

Editore: Toscana Tv srl

Redazione: Via del Biancospino, 29/b, 50010
Capalle/Campi Bisenzio (FI)
©2024 Notizie di Prato - Tutti i diritti riservati
Powered by Rubidia