Categorie
Edizioni locali

E’ ufficiale: il governo mette dieci milioni di euro per l’ampliamento del Santo Stefano


L'annuncio è stato dato dal ministro Lotti oggi a Prato per l'iniziativa del Pd. La cifra sarà inserita nel prossimo Cipe in programma a novembre. Rilanciato il progetto per Peretola ma Biffoni frena: "Fino a che non avremo certezze sull'impatto, resteremo contrari"


Redazione


I dieci milioni di euro del governo per l'ampliamento dell'ospedale di Prato ci sono e saranno inseriti nel Cipe di novembre. Lo ha dichiarato il ministro Luca Lotti ai margini dell'iniziativa del Pd "Idee per il futuro della Toscana" ospitata alla Camera di commercio e promossa da 4 consiglieri regionali tra cui il pratese Nicola Ciolini. "Confermiamo il nostro impegno per garantire a Prato cento posti letto in più. – ha detto Lotti – Tra poche settimane è prevista la riunione del Cipe per inserire questo e altri interventi a favore della Toscana". Adesso tocca alla Regione quantificare con precisione il proprio contributo finanziario per la nuova palazzina che sorgerà accanto all'attuale struttura. Fino ad oggi si è parlato di 2 milioni di euro che sommati ai 10 del governo porterebbero il totale a disposizione dei progettisti a 12 milioni di euro, ma voci di palazzo indicherebbero al rialzo il contributo regionale. Questione di settimane è la cifra totale sarà svelata e definitiva.
Lotti ha portato una buona notizia sul fronte sanità, ma non una altrettanto bella, almeno per molti pratesi, sull'ampliamento dell'aeroporto di Peretola che porterà nei cieli pratesi aerei in entrata e in uscita dallo scalo. Per il ministro va fatto senza se e senza ma: "Ci siamo presentati agli elettori con un programma ben preciso e ora quel programma va rispettato. Le infrastrutture toscane devono essere potenziate". Impostazione simile per il sottosegretario allo sviluppo economico Antonello Giacomelli: "Capisco le ragioni che spesso animano punti di vista diversi. Questa appartiene a una fase in cui si discute, si elabora le idee, poi a un certo punto si sceglie e queste scelte sono condivise e fanno parte del progetto di governo del presidente Rossi e della maggioranza che lo sostiene e noi pensiamo che debbano essere attuate".
Sulla stessa lunghezza d'onda il vicesegretario regionale del Pd, Antonio Mazzeo, per il quale su inceneritore, aeroporto e altre opere viarie "non si torna indietro perchè altrimenti la Toscana resterà arretrata". Non è invece d'accordo il sindaco di Prato, Matteo Biffoni che ribadisce: "Siamo contrari fino a che qualcuno non ci dimostrerà che non c'è impatto sull'ambiente, sull'inquinamento e sulla qualità della vita dei pratesi. Abbiamo presentato al ministero, in ambito Via, ciò che non ci convince e ancora non abbiamo capito se sono state risolte oppure no. Pertanto fino a che non avremo certezze resteremo contrari". 
Inevitabile che a Prato il tema del potenziamento delle infrastrutture incampasse sulla nuova pista del Vespucci, ma il dibattito in sala è stato più ampio e spesso ha preso di mira il governatore attuale Enrico Rossi: "Vogliamo capire se quello che stiamo facendo sul fronte delle politiche di sviluppo sia adeguato a questa fase di espansione che è partita anche in Toscana.- afferma Ciolini – Siamo convinti di poter fare meglio e di più di ciò che stiamo facendo". 
Edizioni locali: Prato
logo_footer_notiziediprato
logo_footer_notiziediprato

Notizie di Prato

è una testata registrata presso il Tribunale di Prato
(N° 4 del 14/02/2009)
Iscrizione al Roc n° 20.901

Direttore responsabile: Claudio Vannacci

Editore: Toscana Tv srl

Redazione: Via del Biancospino, 29/b, 50010
Capalle/Campi Bisenzio (FI)

Notizie di Prato

è una testata registrata presso il Tribunale di Prato
(N° 4 del 14/02/2009)
Iscrizione al Roc n° 20.901

Direttore responsabile: Claudio Vannacci

Editore: Toscana Tv srl

Redazione: Via del Biancospino, 29/b, 50010
Capalle/Campi Bisenzio (FI)
©2024 Notizie di Prato - Tutti i diritti riservati
Powered by Rubidia