Categorie
Edizioni locali

Duecento studenti a lezioni di pronto intervento, salgono in cattedra i soccorritori della Misericordia


Il primo soccorso può salvare una vita. Al Livi e al Copernico è arrivato il progetto Asso per imparare a usare il defibrillatore


Redazione


Duecento studenti dei licei Copernico e Livi stamani, 24 marzo, hanno frequentato la scuola di pronto intervento per imparare le principali tecniche di soccorso e l'utilizzo del defibrillatore semiautomatico. A salire in cattedra un gruppo di insegnanti speciali, i soccorritori della Misericordia che ha aderito al progetto «A Scuola di SOccorso» (Asso), promosso dalla Federazione nazionale delle Misericordie e dall'Ufficio scolastico della Toscana per fornire ai giovani conoscenze di base su come comportarsi di fronte a situazioni critiche come malori o incidenti. «Dopo una prima parte teorica abbiamo diviso i ragazzi in piccoli gruppi e abbiamo insegnato loro come utilizzare nella pratica il defibrillatore semiautomatico, un importante strumento salvavita – ha spiegato Simone Muratori, delegato zonale delle Misericordie dell'area pratese -. Obiettivo del corso, che replicheremo anche in altri istituti superiori della provincia di Prato, è quindi quello di fornire un valido strumento di supporto alle giovani generazioni e insegnare loro a reagire in situazioni di pericolo. Allo stesso tempo vogliamo sensibilizzare il maggior numero di utenti sulla necessità di una formazione adeguata ed opportuna al primo soccorso, ossia a quelle azioni che possono aiutare le persone in difficoltà, in attesa dell'arrivo di personale specializzato».
Dopo una lezione teorica i ragazzi sono stati chiamati uno per uno a effettuare le manovre di rianimazione con il defibrillatore semiautomatico. A volte il pronto intervento in attesa dell'ambulanza, può salvare la vita di una persona. Al termine dell’incontro, durato 5 ore,  tutti i partecipanti hanno ricevuto la qualifica di esecutore di BLS-D (Basic Life Support and Defibrillation).

Al liceo Livi hanno partecipato cinquanta studenti, guidati da sei formatori; al Copernico, invece, gli studenti erano centocinquanta, diciotto i formatori. Il corso è stato condotto dal coordinamento delle Misericordie dell'area pratese formato dalle Misericordie di Prato, Carmignano e Comeana e Poggio a Caiano. Il progetto proseguirà coinvolgendo anche altri istituti superiori pratesi. 
 
logo_footer_notiziediprato
logo_footer_notiziediprato

Notizie di Prato

è una testata registrata presso il Tribunale di Prato
(N° 4 del 14/02/2009)
Iscrizione al Roc n° 20.901

Direttore responsabile: Claudio Vannacci

Editore: Toscana Tv srl

Redazione: Via del Biancospino, 29/b, 50010
Capalle/Campi Bisenzio (FI)

Notizie di Prato

è una testata registrata presso il Tribunale di Prato
(N° 4 del 14/02/2009)
Iscrizione al Roc n° 20.901

Direttore responsabile: Claudio Vannacci

Editore: Toscana Tv srl

Redazione: Via del Biancospino, 29/b, 50010
Capalle/Campi Bisenzio (FI)
©2024 Notizie di Prato - Tutti i diritti riservati
Powered by Rubidia