Categorie
Edizioni locali

Dal Pecci a Tokyo, l’innovazione Made in Prato alla conquista del Sol Levante


Redazione


Sono 34 le aziende che quest’anno si sono messe alla prova con il laboratorio di innovazione, aggregazione e marketing sui mercati internazionali Prato Italian Excellence, realizzato dalla Camera di Commercio di Prato con il contributo di Toscana Promozione. Un lavoro importante che, grazie alla collaborazione tra le imprese, ha portato alla realizzazione di 18 prototipi innovativi, disegnati e coordinati dalla designer Sabrina Fontanini. E in effetti il meccanismo di Prato Italian Excellence è proprio questo: immaginare nuove modalità di utilizzo per la produzione tradizionale delle aziende, mettendo a disposizione tutta l’esperienza acquisita nel settore nel quale operano. Giunto alla sua seconda edizione, il laboratorio ospita quest’anno diverse aziende toscane, che hanno deciso di partecipare all’iniziativa. La selezione delle imprese pratesi  è stata effettuata con la collaborazione di Cna, Confartigianato e Unione Industriale. E’ Tokyo la destinazione finale della mostra che è stata presentata oggi al Centro per l’arte contemporanea Luigi Pecci. Proprio a Tokyo la mostra sarà infatti riproposta al Design Interior Festival, dall’11 al 13 novembre, una delle manifestazioni di settore più importanti per il paese nipponico. Il Giappone rappresenta uno dei mercati più sensibili al made in Italy e all’artigianalità della nostre produzioni e proprio per questo è stato scelto come luogo della missione della Camera di Commercio. Tra l’altro quest’anno è stato previsto un fitto calendario di appuntamenti per l’anno dell’Italia in Giappone e gli eventi di Prato Italian Excellence sono stati inseriti all’interno del programma. La missione istituzionale si svolgerà dal 27 ottobre al 1 novembre, con la partecipazione anche del Presidente della Regione Toscana Claudio Martini e dell’assessore alle attività produttive Ambrogio Brenna.Sono una ventina le aziende pratesi e toscane che sfileranno insieme in occasione della sfilata che si svolgerà in una prestigiosa sede di Tokyo. Utilizzando una formula già sperimentata lo scorso anno, brand già affermati e giovani marchi sfileranno insieme. I giovani stilisti saranno tra l’altro impegnati in un alcuni capi realizzati appositamente per la sfilata, sotto la regia di Piergiorgio Del Moro. Sono invece 16 le aziende tessili e di filati che sono state selezionate dal Bunka Fashion College di Tokyo, la più prestigiosa scuola di moda nipponica. Gli studenti, che il 1 novembre presenteranno la sfilata di fine corso, hanno lavorato con prodotti pratesi, una scelta per loro originale, perché generalmente gli studenti realizzano i loro capi con materiali giapponesi. L’iniziativa è stata organizzata con la collaborazione di PratotradeTra le altre iniziative in programma, ci sarà anche uno spazio dedicato ai  prodotti agroalimentari toscani, con un workshop riservato a ristoratori e importatori. Inoltre è prevista anche una presenza al tradizionale workshop sui filati organizzato dal Consorzio Promozione Filati, che sarà animato dalla presenza di una decina di capi realizzati dagli studenti Bunka. La stessa operazione verrà ripetuta anche al Jitac, una fiera tessile molto frequentata in Giappone, dove i capi saranno messi a disposizione dell’area tendenze di Pratotrade.
logo_footer_notiziediprato
logo_footer_notiziediprato

Notizie di Prato

è una testata registrata presso il Tribunale di Prato
(N° 4 del 14/02/2009)
Iscrizione al Roc n° 20.901

Direttore responsabile: Claudio Vannacci

Editore: Toscana Tv srl

Redazione: Via del Biancospino, 29/b, 50010
Capalle/Campi Bisenzio (FI)

Notizie di Prato

è una testata registrata presso il Tribunale di Prato
(N° 4 del 14/02/2009)
Iscrizione al Roc n° 20.901

Direttore responsabile: Claudio Vannacci

Editore: Toscana Tv srl

Redazione: Via del Biancospino, 29/b, 50010
Capalle/Campi Bisenzio (FI)
©2024 Notizie di Prato - Tutti i diritti riservati
Powered by Rubidia