Categorie
Edizioni locali

Cultura, la proposta di Luchetti (Pdl): “Fondazioni onlus per sostenere le politiche culturali”


Redazione


Meno pubblico e più privato nella cultura, anche con il ricorso a Fondazioni onlus destinate a raccogliere i fondi. E’ questo il motto che sta alla base della riflessione proposta da Giovanni Luchetti, consigliere provinciale Pdl, che interviene nel dibattito sulle politiche culturali a Prato. “La limitatezza crescente dei fondi disponibili – dice Luchetti – dovrebbe aver fatto capire a tutti che il periodo delle erogazioni a pioggia e indiscriminate è ormai finito. Ma la riflessione che propongo è sull’utilità (e non solo la necessità) della progressiva riduzione dell’intervento pubblico nella cultura. E questo per alcuni motivi. In primo luogo se le attività culturali  sono finanziate dagli enti pubblici e vivono di risorse erogate da apparati politico burocratici è fatale che svolgano una cultura di “regime”, funzionale ai potenti di turno. In secondo luogo non si deve pensare che i contributi alla cultura siano gratis. Ma c’è sempre chi paga (il contribuente) e qualcun altro che riceve. Destinare risorse ad un settore oggi significa distrarle da altre destinazioni. Coloro che rivendicano maggiori finanziamenti alla cultura, dovrebbero – per onestà intellettuale – indicare i tagli in altri settori dell’attività degli enti locali (servizi sociali, sviluppo economico ecc)”.“Infine – aggiunge Luchetti – il finanziamento pubblico della cultura  -che spinge quanti operano in tale ambito più a intercettare le risorse pubbliche che a cercare di soddisfare il pubblico – causa un generale scadimento delle iniziative culturali”. Da qui la proposta che il consigliere azzurro avanza al mondo politico cittadino: “Pensiamo ad un maggiore coinvolgimento dei privati, ad una erogazione pubblica che sia proporzionata ad una frazione dei ricavi ottenuti da utenti delle manifestazioni e privati, alla realizzazione di fondazioni onlus che potrebbero beneficiare del 5 per mille Irpef destinato dai cittadini che così facendo potrebbero anche esprimere il proprio gradimento per le varie iniziative culturali”.
logo_footer_notiziediprato
logo_footer_notiziediprato

Notizie di Prato

è una testata registrata presso il Tribunale di Prato
(N° 4 del 14/02/2009)
Iscrizione al Roc n° 20.901

Direttore responsabile: Claudio Vannacci

Editore: Toscana Tv srl

Redazione: Via del Biancospino, 29/b, 50010
Capalle/Campi Bisenzio (FI)

Notizie di Prato

è una testata registrata presso il Tribunale di Prato
(N° 4 del 14/02/2009)
Iscrizione al Roc n° 20.901

Direttore responsabile: Claudio Vannacci

Editore: Toscana Tv srl

Redazione: Via del Biancospino, 29/b, 50010
Capalle/Campi Bisenzio (FI)
©2024 Notizie di Prato - Tutti i diritti riservati
Powered by Rubidia