Categorie
Edizioni locali

Commercio: stabilite le aperture di domeniche e festivi per il 2010, a luglio tornano i giovedì in notturna


Redazione


Fissate anche per il 2010  le aperture facoltative e le chiusure obbligatorie degli esercizi commerciali di vendita al dettaglio. Il Comune, una volta sentito il parere delle organizzazioni di categoria, convocate e consultate collegialmente nell’incontro del 9 dicembre scorso, ha infatti emesso la consueta ordinanza  degli orari del commercio in sede fissa.Le attività commerciali di vendita al dettaglio in sede fissa e gli operatori di commercio su aree pubbliche a posto fisso (a eccezione dei mercati con cadenza settimanale) sono tenuti a esercitare l’attività di vendita al massimo per tredici ore nella fascia oraria dalle 7 alle 22 nei giorni feriali e nei giorni festivi consentivi. La mezza giornata di chiusura non è obbligatoria ma facoltativa e c’è la possibilità di scegliere tra il lunedì (ore antimeridiane), il mercoledì o il sabato (ore pomeridiane). Nei giorni domenicali e festivi è  obbligatoria la chiusura. Gli esercizi del settore alimentare  devono garantire l’apertura al pubblico nelle ore antimeridiane per almeno una giornata quandoci sono tre festività consecutive.I commercianti, nel 2010, potranno esercitare attività di vendita al dettaglio, di norma,  la seconda domenica di ogni mese così come stabilito nel seguente calendario: 10 gennaio; 14 febbraio; 14 e 28 marzo; 11 aprile; 2 e 9 maggio; 13 giugno; 11 luglio; 8 agosto; 12 settembre; 10 e 31 ottobre; 14 e 29 novembre; 5, 8, 12, 19 dicembre. E’ comunque obbligatoria la chiusura nei seguenti giorni festivi: 1 gennaio. 6 gennaio, 4 aprile (Pasqua), 5 aprile (lunedì dell’Angelo), 25 aprile, 1 maggio, 2 giugno, 15 agosto, 1 novembre, 25 e 26 dicembre.  Per la giornata del  31 dicembre 2010 gli esercenti sono invitati ad anticipare la chiusura del proprio esercizio alle ore 18 (a parziale deroga dell’orario prescelto). Nei giorni del 6 gennaio e 4 aprile 2010 (Epifania e Pasqua) è consentita l’apertura, nel rispetto delle tredici ore giornaliere, solo per gli esercizi tradizionalmente specializzati nella vendita di dolciumi e di giocattoli (per questi ultimi solo il 6 gennaio).Per tutti i  giovedì del mese di luglio 2010 (giorni 1, 8, 15, 22 e 29), agli esercizi di vendita al dettaglio del centro storico viene data la facoltà  di rimanere aperti fino alle ore 24 nel rispetto delle 13 ore giornaliere. Nella giornata dell’ 8 settembre 2010, qualora il Corteggio Storico si svolga in orario notturno, è consentito agli esercizi di vendita al dettaglio del centro storico di rimanere aperti fino alle ore 24 sempre nel rispetto delle 13 ore giornaliere.
logo_footer_notiziediprato
logo_footer_notiziediprato

Notizie di Prato

è una testata registrata presso il Tribunale di Prato
(N° 4 del 14/02/2009)
Iscrizione al Roc n° 20.901

Direttore responsabile: Claudio Vannacci

Editore: Toscana Tv srl

Redazione: Via del Biancospino, 29/b, 50010
Capalle/Campi Bisenzio (FI)

Notizie di Prato

è una testata registrata presso il Tribunale di Prato
(N° 4 del 14/02/2009)
Iscrizione al Roc n° 20.901

Direttore responsabile: Claudio Vannacci

Editore: Toscana Tv srl

Redazione: Via del Biancospino, 29/b, 50010
Capalle/Campi Bisenzio (FI)
©2024 Notizie di Prato - Tutti i diritti riservati
Powered by Rubidia