Categorie
Edizioni locali

Cavalcavia di via dei Fossi: “A quando la riapertura?”.


Prato Città Curata ricostruisce la vicenda del tratto sopraelevato che ha mandato in tilt le arterie cittadine da dopo la chiusura. Il 31 ottobre era prevista la riapertura


Redazione


Il 30 settembre è diventato il 31 ottobre. Ma anche il 31 ottobre è trascorso e il cavalcavia di via dei Fossi resta chiuso. Per l’associazione Prato città curata è la classica “Novella dello stento”. Una novella che risale agli ultimi giorni del luglio scorso quando un mezzo pesante in transito sull’A11 in direzione Firenze riversò accidentalmente in strada dei blocchi di granito, uno dei quali urtò violentemente contro il pilone del cavalcavia. I tecnici di autostrade per l’Italia decisero per la messa in sicurezza del tratto e la mattina successiva l’amministrazione di Prato concordò per la chiusura completa al traffico in entrambe le direzioni. Con la chiusura da e verso la zona industriale del Macrolotto 1 la viabilità è stata dirottata sulla tangenziale sud (viale XVI Aprile),via Roma e via Cava; di conseguenza, verso San Giusto e Cafaggio con non pochi disagi per automobilisti e residenti.
Sono passati i mesi e non è servita neppure la riapertura parziale del cavalcavia con permesso di transito a senso unico in direzione via Paronese verso via Cava: le arterie che compensano la chiusura del cavalcavia non riescono a far defluire la mole di traffico che ogni giorno vi si riversa e basta un niente per mandarlo in tilt. Prato città curata riporta date e casi specifici: “Il 07 ottobre vengono eseguiti lavori di rifacimento del manto stradale alla rotatoria tra viale XVI Aprile-Viale Salvador Allende e via Cava, nei pressi degli abitati di San Giusto e Tobbiana, che quel giorno vengono enormemente congestionati dal traffico. E ancora: è sufficiente un cantiere per lavori alla rete idrica come accaduto a settembre all'incrocio tra via Roma e via di Grignano per creare file interminabili e malumori tra automobilisti e residenti”. I residenti di via Roma e via Cava lamentano il peggioramento delle condizioni di vivibilità. E intanto, il 31 ottobre è trascorso.

“La nostra associazione civica chiede spiegazioni all'amministrazione comunale e ad autostrade per l'Italia – questo il succo della protesta – per sapere cosa si sta ulteriormente attendendo per poter riaprire completamente,in entrambi i sensi di marcia, questa importante via di collegamento senza far gravare ancora l'enorme flusso di traffico su due arterie inadeguate e che attraversano due centri abitati come quelli di San Giusto e Cafaggio messi a dura prova in questi 3 mesi di chiusura del cavalcavia”.

Edizioni locali: Prato
logo_footer_notiziediprato
logo_footer_notiziediprato

Notizie di Prato

è una testata registrata presso il Tribunale di Prato
(N° 4 del 14/02/2009)
Iscrizione al Roc n° 20.901

Direttore responsabile: Claudio Vannacci

Editore: Toscana Tv srl

Redazione: Via del Biancospino, 29/b, 50010
Capalle/Campi Bisenzio (FI)

Notizie di Prato

è una testata registrata presso il Tribunale di Prato
(N° 4 del 14/02/2009)
Iscrizione al Roc n° 20.901

Direttore responsabile: Claudio Vannacci

Editore: Toscana Tv srl

Redazione: Via del Biancospino, 29/b, 50010
Capalle/Campi Bisenzio (FI)
©2024 Notizie di Prato - Tutti i diritti riservati
Powered by Rubidia