Categorie
Edizioni locali

Cattivi odori e fumi irritanti, la popolazione di Viaccia accusa una stamperia


Dopo un esposto in procura e una petizione con 520 firme, stamani i cittadini sono stati ascoltati dalla commissione consiliare e dall'assessore Alessi: "Abbiamo diritto a respirare aria pulita"


Redazione


Cattivo odore, bruciore alla gola e agli occhi, da oltre un anno gli abitanti di Viaccia combattono la loro battaglia contro la stamperia Arte Stampa a cui imputano l’inquinamento dell’aria in tutta la frazione. Dopo un esposto depositato in procura e in prefettura e una petizione firmata da oltre 520 abitanti e protocollata in Comune, questa mattina 12 luglio una delegazione di residenti è stata ricevuta dalla commissione 4 Ambiente e dall’assessore Filippo Alessi per fare il punto della situazione.
“Prima di raccogliere le firme – ha spiegato Riccardo Settesoldi – abbiamo cercato una mediazione con l’azienda; loro hanno diritto di lavorare, se sono in regola con la normativa, e noi di respirare aria pulita. Detto questo bisogna trovare una soluzione, come era successo con i titolari della rifinizione Flaminia”. Da qui la richiesta al Comune di coordinare gli interventi con Asl e Arpat e procedere ai dovuti controlli.
“Ufficialmente – ha precisato l’assessore all’ambiente Filippo Alessi – al mio ufficio non è arrivata nessuna segnalazione. Prendo in carico il problema da oggi cercando di sollecitare l’intervento degli enti prepositi anche per capire se Arte Stampa è la reale colpevole di questa situazione”. A far procedere la commissione e l’amministrazione con cautela alcuni casi che si sono verificati nel passato di concause di inquinamento.

“La situazione sta peggiorando – spiega Alessandro Gori – e lo dimostrano le tante firme raccolte in poche ore, non solo l’aria è irrespirabile, ieri sera ho dovuto dire a mio nipote di rientrare dal giardino perché aveva forti bruciori alla gola, ma sul tetto del’ azienda c’è anche cemento di eternit altro fattore di inquinamento”. I residenti ora aspettano che ci sia un maggior coordinamento: “La scorsa settimana di sabato – raccontano – è arrivato un tecnico dell’ Asl per i sopralluoghi ma nessuno ha aperto la porta e comunque ora aspettiamo di vedere i risultati dei controlli”. Risultati che secondo Massimo Carlesi presidente della commissione verranno trasmessi ai cittadini: “Abbiamo già avuto un incontro con i tecnici per chiarire non solo la situazione di Viaccia, ma anche quella di altre zone interessate dall’inquinamento dell’area, in parte dovuto alla ripresa dell’attività di molte imprese. Sarà nostro compito continuare a vigilare e a tenere informati i residenti”. 

a.a.
Edizioni locali: Prato
logo_footer_notiziediprato
logo_footer_notiziediprato

Notizie di Prato

è una testata registrata presso il Tribunale di Prato
(N° 4 del 14/02/2009)
Iscrizione al Roc n° 20.901

Direttore responsabile: Claudio Vannacci

Editore: Toscana Tv srl

Redazione: Via del Biancospino, 29/b, 50010
Capalle/Campi Bisenzio (FI)

Notizie di Prato

è una testata registrata presso il Tribunale di Prato
(N° 4 del 14/02/2009)
Iscrizione al Roc n° 20.901

Direttore responsabile: Claudio Vannacci

Editore: Toscana Tv srl

Redazione: Via del Biancospino, 29/b, 50010
Capalle/Campi Bisenzio (FI)
©2024 Notizie di Prato - Tutti i diritti riservati
Powered by Rubidia