Categorie
Edizioni locali

Ancora sacchi neri abbandonati in strada, dal primo gennaio già quasi 90 sanzioni di Asm e presto arrivano le “foto trappole”


Da via Roncioni a via Galcianese arrivano le segnalazioni dei cittadini. Alessi: "Per ora non li rimuoviamo, in campo anche polizia municipale e provinciale per i controlli"


Redazione


Quasi 90 sanzioni già comminate a privati e aziende in 20 giorni, decine di avvisi più o meno bonari lasciati sui rifiuti non ritirati perché conferiti male, presto "foto trappole" messe nei punti più critici per l'abbandono indiscriminato, soprattutto di scarti tessili, con la polizia municipale e quella provinciale che sono pronte a schierare task force accanto agli ispettori di Asm.
E' questa la risposta dell'amministrazione per cercare di arginare il fenomeno che dal primo gennaio, con la deassimilazione degli scarti tessili, sta creando proteste e malumori in varie parti della città. Da via Roncioni a via Galcianese, passando per via Puccini non si contano le proteste dei residenti per gli ababndoni indiscriminati. Nei giorni scorsi abbiamo pubblicato la segnalazione di un lettore che denunciava la presenza di numerosi sacchi pieni di ritagli in via Roncioni. Situazione che, al momento, non è cambiata per una precisa strategia. "Quei rifiuti sono ingombranti ma, per fortuna, non pericolosi o maleodoranti – spiega l'assessore Filippo Alessi -. Abbiamo quindi deciso di non rimuoverli subito, anche per mandare un preciso segnale. Non vogliamo dare l'idea che si può fare quello che si vuole tanto c'è qualcuno che viene e ripulisce subito. E' importante che anche chi abita in zona diventi una sentinella antidegrado, segnalando subito comportamenti scorretti".
Di pari passo va avanti il pugno di ferro contro chi commette irregolarità, in particolar modo al Macrolotto Zero dove è già partita in due microaree la raccolta porta a porta. Ma anche nelle aree industriali. Al 20 gennaio erano già 88 le sanzioni comminate, con una media di oltre quattro al giorno. "La multa – spiega il direttore di Asm Sandro Gensini – arriva al culmine di un percorso che prevede prima il passaggio dei nostri incaricati che ripetono le istruzioni, poi il mancato ritiro del rifiuto con un avviso dove si mette in guardia dal proseguire nell'errato conferimento, infine con l'elevazione della sanzione. E' una media decisamente superiore a quella del passato. Segno di un impegno molto forte su questo tema".
Concetto ribadito dall'assesore Alessi. "Sapevamo che avremmo incontrato questi problemi – dice – con l'estensione del porta a porta in tutto il Macrolotto Zero e, soprattutto, con la deassimilazione degli scarti tessili, che ora non possono più essere smaltiti direttamente da Asm con la raccolta ordinaria, ma devono essere affidati a ditte specializzate. Per questo stiamo mettendo in campo tutte le forze disponibili e presto pattuglia della polizia municipale e di quella provinciale saranno dedicate a questi controlli".
Già adesso gli ispettori Asm sono riusciti a risalire ai responsabili di abbandoni di scarti tessili. Presto saranno utilizzate "foto trappole" nei punti sensibili. "In caso di abbandono di sacchi neri – dice ancora Alessi – è indispensabile risalire alla targa del veicolo utilizzato. A quel punto possiamo andare a sanzionare a colpo sicuro. Sappiamo che questo sarà un anno di passione, dove dovremo intensificare i controlli e l'attività repressiva. Ma è un passaggio necessario se vogliamo proseguire nel cammino intrapreso". A questo proposito, proprio nei giorni scorsi, la Regione Toscana ha certificato che  il comune di Prato con il 52,77% di raccolta differenziata (dati 2015) è il secondo capoluogo in Toscana, dietro solo a Lucca.
Edizioni locali: Prato
logo_footer_notiziediprato
logo_footer_notiziediprato

Notizie di Prato

è una testata registrata presso il Tribunale di Prato
(N° 4 del 14/02/2009)
Iscrizione al Roc n° 20.901

Direttore responsabile: Claudio Vannacci

Editore: Toscana Tv srl

Redazione: Via del Biancospino, 29/b, 50010
Capalle/Campi Bisenzio (FI)

Notizie di Prato

è una testata registrata presso il Tribunale di Prato
(N° 4 del 14/02/2009)
Iscrizione al Roc n° 20.901

Direttore responsabile: Claudio Vannacci

Editore: Toscana Tv srl

Redazione: Via del Biancospino, 29/b, 50010
Capalle/Campi Bisenzio (FI)
©2024 Notizie di Prato - Tutti i diritti riservati
Powered by Rubidia