Categorie
Edizioni locali

Ampliamento Peretola, i comitati: “Dalla Commmissione europea no a finanziamenti pubblici e aiuti di Stato”


Il capo unità per la sicurezza dell'aviazione della Direzione generale della mobilità e dei trasporti della Commissione europea ha risposto al Coordinamento dei comitati che si batte contro il nuovo aeroporto di Firenze. Tre le novità: lo scalo fiorentino non ha i requisiti per ottenere soldi pubblici, non può essere classificato come "strategico" e le valutazioni tecniche sono competenza di Enac e Ente sovranazionale europeo. Bordate al sindaco Biffoni


Redazione


Il nuovo aeroporto di Firenze deve fare i conti anche con la Direzione generale della mobilità e dei trasporti della Commissione europea. Rispondendo alle osservazioni inviate dal Coordinamento dei comitati contrari al nuovo scalo fiorentino, il capo unità Filip Cornelis e il commissario Violeta Bulc hanno introdotto tre nuovi elementi che, non solo sulla carta, rappresentano ulteriori ostacoli ai piani del Governo.

Il primo: l'aeroporto di Firenze non ha i requisiti per ottenere finanziamenti pubblici o aiuti di Stato. Un sigillo per ceralacca anche in considerazione del fatto che il Governo ha più volte ribadito che i soldi per il potenziamento delle infrastrutture aeroportuali dovranno essere erogati nel rispetto del Regolamento europeo. “Ci chiediamo – commenta Gianfranco Ciulli, uno tra i più attivi del fronte che dice no al nuovo aeroporto – da dove arrivino i 50 milioni dello Sblocca Italia e i 100 promessi al sindaco di Pisa per l'avallo alla fusione delle due società aeroportuali toscane. Arrivano con l'ok dell'Europa e quindi vanno considerati come aiuti di Stato? E perché mai la Commissione europea è di un altro parere? Arrivano dalle casse interne del Paese? Quindi dobbiamo pensare che l'Europa potrebbe riscontrare una concorrenza sleale e aprire una procedura d'infrazione”? Domande in attesa di risposta. Altro elemento: la classificazione dell'aeroporto di Firenze, ora e in futuro, è 'comprenhensive”. “Se così è e sarà – continua Ciulli – come fa il ministro delle Infrastrutture a dichiarare lo scalo come strategico del Piano nazionale aeroporti”? E infine: l'Europa ha fatto sapere che le competenze tecniche aeroportuali spettano all'Enac e all'Ente sovranazionale europeo. “Quest'ultimo – aggiunge ancora Gianfranco Ciulli – ha risposto ad una nostra lettera prendendo in carico la valutazione tecnica circa la conformità dell'aeroporto”.
Insomma, è ancora battaglia. Una battaglia che sempre più punta su un piano puramente tecnico e ben più complesso sul quale il Coordinamento dei comitati contro l'aeroporto mostra di muoversi con assoluta disinvoltura spingendosi a corrispondenze in ambito europeo e non soltanto nazionale. “Facciamo domande e pretendiamo risposte e chiarimenti – dicono gli attivisti – vogliamo capire perché questo aeroporto lo si vuole a tutti i costi”. Una bordata è diretta anche al sindaco di Prato: “Con lui – dice Ciulli – non c'è più dialogo. Quando un sindaco non ottempera a quello che il Consiglio comunale all'unanimità gli ha conferito come mandato, ovvero effettuare uno studio di impatto ambientale parallelo da portare alla Conferenza dei servizi nazionale per avere una certificazione dello stato sanitario e ambientale della piana da contrapporre a quello del proponente Adf, e cerca invece di fare cose diametralmente opposte, che possiamo dire? Che dialogo ci può essere? Senza voler mancare di rispetto ai tecnici che forse procederanno allo studio – conclude Ciulli – la delibera del Consiglio comunale dice che ad effettuare lo studio sia un ente multidisciplinare, di provata esperienza internazionale, terzo e non locale. A fronte di tutto questo viene proposto un tecnico del Comune, è la stessa cosa”? 

nadia tarantino
Edizioni locali: Prato
logo_footer_notiziediprato
logo_footer_notiziediprato

Notizie di Prato

è una testata registrata presso il Tribunale di Prato
(N° 4 del 14/02/2009)
Iscrizione al Roc n° 20.901

Direttore responsabile: Claudio Vannacci

Editore: Toscana Tv srl

Redazione: Via del Biancospino, 29/b, 50010
Capalle/Campi Bisenzio (FI)

Notizie di Prato

è una testata registrata presso il Tribunale di Prato
(N° 4 del 14/02/2009)
Iscrizione al Roc n° 20.901

Direttore responsabile: Claudio Vannacci

Editore: Toscana Tv srl

Redazione: Via del Biancospino, 29/b, 50010
Capalle/Campi Bisenzio (FI)
©2024 Notizie di Prato - Tutti i diritti riservati
Powered by Rubidia