Categorie
Edizioni locali

Al Pecci la mostra personale di Mark Wallinger, esposta anche un’opera con i sassi del Bisenzio


Aperta fino al 3 giugno, è la prima in Italia dell'artista inglese. Intanto entro l'estate verrà inaugurato il bar, il cantiere inizierà a metà marzo. Ancora fermo quello dell'anfiteatro


Redazione


Il centro Pecci ospita la prima mostra personale in Italia di Mark Wallinger, artista inglese che per l’occasione ha realizzato un’opera d’arte I sassi di Prato composta con pietre raccolte sulla sponda del Bisenzio. Inaugurata oggi 23 febbraio sarà visitabile fino al 3 di giugno. Ad aprire il percorso espositivo Ecce Homo, la statua posizionata in Trafalgare Square a Londra per poi proseguire con ritratti e installazioni.

“La mostra – ha spiegato Mark Wallinger – è guidata dal senso dell’ identità e degli stereotipi. In quest’ottica nasce l’opera dedicata a Prato: ho cercato di catalogare l’incatalogabile. Ogni sasso, infatti ha un numero”. L’arrivo di Wallinger al Pecci coincide con il debutto di Cristiana Perrella, la nuova direttrice che al Pecci ha iniziato la sua carriera frequentando un corso e con l’artista londinese ha collaborato per diversi eventi. “La mostra – ha spiegato Perrella – è stata organizzata dal mio predecessore Cavallucci, il mio compito sarà quello di organizzare eventi per la città e di aprire ancora di più le porti del museo, non solo ai pratesi, ma a tutto il mondo”.
Intanto l’assessore alla cultura Simone Mangani annuncia la vittoria di un bando nazionale di 150mila euro per la mappatura di giovani artisti. “Una felice coincidenza – ha sottolineato – che arriva il giorno dell’inaugurazione della personale di Wallinger. Capofila del progetto è l’associazione Centro per l’arte Contemporanea Pecci con il partenariato del comune , si tratta di un coofinanziamento per l’orientamento dei giovani artisti”.
Annunci anche da parte di Ilaria Sanesi presidente della Fondazione per le Arti contemporanee della Toscana. “Per l’estate avremo anche il bistrot del museo, che, secondo l’esito del bando pubblicato al momento della riapertura del muso sarà gestito da Barni”. I lavori dovrebbero iniziare entro la metà di marzo, martedì ci sarà un incontro tecnico per pianificare il cantiere e includere anche i lavori per il passaggio dall’ingresso al cinema, la conclusione è prevista per fine maggio. Il bando riguarda la realizzazione dello spazio bar, l’arredo sarà a carico del gestore, invece per quanto riguarda l’anfiteatro la pratica è ancora in mano ai vigili del fuoco. “Appena avremo il nulla osta – ha annunciato Mangani – potremo ripartire lo spazio visto che non si devono fare ulteriori lavori” .

Edizioni locali: Prato
logo_footer_notiziediprato
logo_footer_notiziediprato

Notizie di Prato

è una testata registrata presso il Tribunale di Prato
(N° 4 del 14/02/2009)
Iscrizione al Roc n° 20.901

Direttore responsabile: Claudio Vannacci

Editore: Toscana Tv srl

Redazione: Via del Biancospino, 29/b, 50010
Capalle/Campi Bisenzio (FI)

Notizie di Prato

è una testata registrata presso il Tribunale di Prato
(N° 4 del 14/02/2009)
Iscrizione al Roc n° 20.901

Direttore responsabile: Claudio Vannacci

Editore: Toscana Tv srl

Redazione: Via del Biancospino, 29/b, 50010
Capalle/Campi Bisenzio (FI)
©2024 Notizie di Prato - Tutti i diritti riservati
Powered by Rubidia