Categorie
Edizioni locali

A primavera del 2022 una “giungla urbana” decorerà i palazzi Epp di via Turchia


Stamani il sopralluogo congiunto delle commissioni consiliari 3 e 4. Il bando di gara sarà gestito da Epp che sta anche lavorando a un progetto di riqualificazione energetica e strutturale di tutti gli edifici popolari della città sfruttando il bonus 110%


Redazione


Dovremo aspettare la primavera del 2022 per vedere i palazzi popolari di via Turchia circondati e coperti dal verde di Prato Urban jungle. Le tappe del percorso green voluto dall’assessore Valerio Barberis per riqualificare questa area complessa della città, sono a buon punto ma richiedono alcuni passaggi tecnici e “naturali” che impegneranno gli uffici del Comune almeno un anno. Entro due mesi sarà pronto il progetto definitivo-esecutivo che avrà un valore di 850mila euro. Poi si potrà andare a gara che sarà curata da Epp, l’ente pubblico che gestisce le case popolari del territorio pratese.
A fine anno, quindi, dovrebbero partire i lavori che come primo passo prevedono l’installazione di un reticolo con tiranti d’acciaio davanti alle facciate sud degli alloggi. E' su queste altissime gabbie che si arrampicheranno le piante scelte dagli esperti per garantire ombra alle parti più esposte e particolarmente roventi a causa delle logge climatiche che furono realizzate insieme ai palazzi come soluzione energetica innovativa dell’epoca (fine Anni 80). Tra le ipotesi il cosiddetto “falso gelsomino”, che non perde le foglie, e la vite americana. Il Comune ha già aperto un dialogo con i vivaisti per mettere in sviluppo le piante dato che le altezze da raggiungere sono notevoli. Il progetto prevede anche la creazioni di spazi di socializzazione ombreggiati, piantumazione di alberi e la sistemazione del parcheggio per renderlo drenante. 
Il punto sull’intervento è stato fatto stamani, 8 febbraio, nel corso del sopralluogo congiunto delle commissioni consiliari 3 e 4, presiedute rispettivamente da Paola Tassi e da Maurizio Calussi.
"Qui si vedrà tutto quello che si vedrà in futuro nelle città europee – afferma Barberis – interventi di efficientamento energetico, interventi di vegetalizzazione delle aree dense come questa, interventi di qualificazione degli spazi pubblici attorno agli edifici per renderli più funzionali e attrattivi per gli stili di vita dei cittadini".
Prato Urban jungle prevede altri tre grandi interventi di cui uno, quello alla sede di Estra in via Panziera, privato. Gli altri due riguarderanno il Mercato coperto in via Giordano al Macrolotto Zero e la serra che sarà realizzata al Parco Prato, tra l’altro a pochissima distanza dai palazzi di via Turchia. In entrambi i casi le rispettive gare d’appalto saranno gestite dal Comune.
Per la “giungla” di via Turchia invece, come detto, se ne occuperà Epp che sta anche lavorando a un progetto di riqualificazione energetica e strutturale di tutti gli edifici popolari della città sfruttando il bonus 110%. “Va trovata la formula giusta perché tale patrimonio appartiene al Comune e quindi il credito d’imposta che si crea è pubblico. – spiega Federico Mazzoni, presidente di Epp – Lo metteremo quindi a gara, probabilmente con una sorta di project financing. Non possiamo fare un piano unico per tutti gli alloggi della città perché ogni punto ha esigenze diverse. Qui in via Turchia ad esempio siamo già avanti dal punto di vista del risparmio energetico perché grazie all’intervento effettuato nel 2015 abbiamo ottenuto un risparmio sulla bolletta del gas del 30%. In particolare, in occasione della rimozione dell’amianto dalle coperture, abbiamo installato il solare termico e inserito nelle due centrali termiche 12 caldaie a condensazione che entrano in funzione gradualmente in base alla portata del consumo”.  
Il capogruppo Pd Marco Sapia ha chiesto, attraverso un sopralluogo, di approfondire le condizioni delle case popolari di via Carlesi e di via Carso.
Edizioni locali: Prato
logo_footer_notiziediprato
logo_footer_notiziediprato

Notizie di Prato

è una testata registrata presso il Tribunale di Prato
(N° 4 del 14/02/2009)
Iscrizione al Roc n° 20.901

Direttore responsabile: Claudio Vannacci

Editore: Toscana Tv srl

Redazione: Via del Biancospino, 29/b, 50010
Capalle/Campi Bisenzio (FI)

Notizie di Prato

è una testata registrata presso il Tribunale di Prato
(N° 4 del 14/02/2009)
Iscrizione al Roc n° 20.901

Direttore responsabile: Claudio Vannacci

Editore: Toscana Tv srl

Redazione: Via del Biancospino, 29/b, 50010
Capalle/Campi Bisenzio (FI)
©2024 Notizie di Prato - Tutti i diritti riservati
Powered by Rubidia