Categorie
Edizioni locali

Discoteca abusiva e spaccio di droga in un capannone industriale: blitz congiunto di Carabinieri e Polizia Municipale


Bloccati due giovani che hanno tentato di disfarsi della ketamina gettandola nel water. L'operazione ha richiesto settimane di appostamenti perchè l'area era sorvegliata da un sofisticato sistema di telecamere


Eleonora Barbieri


Avevano aperto una discoteca abusiva in un capannone nei pressi di via Galcianese e per aumentare il divertimento non poteva mancare la droga. E’ quanto scoperto la notte appena trascorsa ca Carabinieri e Polizia Muni cipale in un blitz congiunto che ha visto l’impiego di trenta unità e l’intervento anche delle unità cinofile antidroga. Il locale, frequentato esclusivamente da cittadini di nazionalità cinese, era anche utilizzato come punto di spaccio per i clienti: al loro ingresso i militari e gli operatori hanno bloccato due giovani che hanno cercato di disfarsi di alcuni sacchetti contenenti circa  60 grammi di ketamina gettandoli nel wc. Sono stati arrestati. Sui tavoli erano inoltre presenti quantitativi di ketamina a disposizione dei clienti che la consumavano con le bevande e gli alimenti ordinati in precedenza. Le persone arrestate sono state accompagnate presso la caserma dei Carabinieri di via Picasso, per gli adempimenti conseguenti all’arresto, mentre la Polizia Municipale ha sequestrato 15 grammi di ketamina: da qui la denuncia ai gestori del locale, una donna di nazionalità cinese di circa 40 anni e un cittadino italiano di 35 anni, per favoreggiamento alla attività di spaccio e consumo di stupefacenti all’interno. Numerose le sanzioni pecuniarie amministrative per un importo pari a circa 6mila euro tra le quali la somministrazione abusiva di alimenti e bevande.

L’indagine – si spiega in una nota del Comune – è partita da alcune settimane ed ha richiesto continui appostamenti da parte di personale in borghese e una capillare attività di “intelligence” per la raccolta di informazioni all’interno di una comunità difficile da penetrare: in particolare la modalità di accesso ha richiesto una attenta preparazione, in quanto i locali e l’intera area erano chiusi e sorvegliati da un sistema sofisticato di telecamere in un contesto ambientale defilato e difficile da individuare. Gli agenti, approfittando dell’ingresso di alcuni clienti, si sono introdotti all’interno dei locali che si presentavano con quattro privé frequentati da circa una quarantina di clienti tra uomini e donne: l’ambiente appariva come lussuoso e ben arredato, con impianti acustici altamente qualificati e tecnologicamente avanzati, degni delle migliori discoteche. 

Edizioni locali: Prato
logo_footer_notiziediprato
logo_footer_notiziediprato

Notizie di Prato

è una testata registrata presso il Tribunale di Prato
(N° 4 del 14/02/2009)
Iscrizione al Roc n° 20.901

Direttore responsabile: Claudio Vannacci

Editore: Toscana Tv srl

Redazione: Via del Biancospino, 29/b, 50010
Capalle/Campi Bisenzio (FI)

Notizie di Prato

è una testata registrata presso il Tribunale di Prato
(N° 4 del 14/02/2009)
Iscrizione al Roc n° 20.901

Direttore responsabile: Claudio Vannacci

Editore: Toscana Tv srl

Redazione: Via del Biancospino, 29/b, 50010
Capalle/Campi Bisenzio (FI)
©2024 Notizie di Prato - Tutti i diritti riservati
Powered by Rubidia