Categorie
Edizioni locali

Un argento e un bronzo per Marco Leoni ai campionati italiani


Il giovane atleta dell'Azzurra si è piazzato al secondo posto nei 50 farfalla e il bronzo dei 50 stile libero


Redazione


L'Azzurra torna dai campionati Italiani con due medaglie conquistate da Marco Leoni con crono stellari: argento sui 50 farfalla (24.66 il tempo), bronzo sui 50 stile (23.10) e un quarto posto a pochissimi centesimi dalla medaglia sui 100 farfalla nuotato in 54.57. Tempi mostruosi se si pensa che si tratta di un atleta classe 2000 e con ampi margini di crescita.
"Marco ha impressionato per la freddezza e la cattiveria con cui ha affrontato le sue performance. È stato lucidissimo nonostante le pressioni e la giovane età – spiega il suo tecnico Niccolò Bartolozzi – Ora aspettiamo che cresca anche dal punto di vista della continuità in allenamento".
Una brillante conferma per il velocista laniero, dopo il bronzo conquistato ai campionati Italiani a Roma quest'estate, in attesa della stagione in vasca da 50 a lui molto più congeniale.
Eccellente l'esordio anche per Carlotta Santi, che si classifica ottava nei 400 misti e dodicesima nei 200 farfalla Ragazzi, oltre a gareggiare con ottimi crono anche nei 200 misti, 200 stile, 100 farfalla e 200 rana. Atleta polivalente e con grandi doti di resistenza che al primo anno di Categoria si è distinta fin da subito in una cornice come quella dello Stadio del Nuoto di Riccione.
"Visto che si tratta di una ragazza alle prime esperienze a livello nazionale – commenta il tecnico Marco Lilli – abbiamo deciso di farla gareggiare su parecchie distanze, anche ravvicinate tra loro, in modo da poter accumulare esperienza che le risulterà utile una volta che sarà pronta a fare il risultato."
Di rilievo anche le prestazioni di Elena Iglio che, nonostante i continui problemi fisici che l'hanno accompagnata durante la prima parte di stagione e il Campionato regionale sotto tono, tira fuori gli attributi e si classifica 11esima sui 100 stile, 12esima sui 50 stile e 13esima sui 50 farfalla juniores. Inoltre nuota confortanti crono anche sui 200 misti e 100 farfalla della stessa Categoria.
Ottima anche la gara di Alina Orlandi, che continua ad alzare l'asticella del suo livello tecnico classificandosi 12esima sui 50 farfalla juniores e demolendo i suoi personali anche sui 100 farfalla, 200 misti e 200 rana. L'atleta classe 2002 abbandona il ruolo di gregario e si prepara a raggiungere al prossimo tentativo le primissime posizioni delle graduatorie nazionali.
Scalda i motori Lorenzo Righini che si classifica 15esimo sui 1500 stile juniores in vista della 5 km del prossimo 2 aprile ai Campionati Italiani indoor di Fondo e della stagione in acque libere che si sta avvicinando.
Ottimo esordio anche per Andrea Vannucchi che nuota un buon crono sui 100 rana Ragazz alla prima esperienza in gare di questo livello.
La città di Prato insomma è stata rappresentata in maniera egregi in questo importante campionato dai nuotatori dell'Azzurra, nonostante le gravi difficoltà logistiche affrontate quest'inverno a causa della caduta del pallone pressostatico, che ricopre l'unica vasca olimpionica del territorio e della carenza e inadeguatezza degli altri impianti in cui gli atleti si sono dovuti allenare. Per questo motivo questi risultati assumono un'importanza maggiore in attesa di soluzioni concrete e definitive da parte dell'amministrazione locale.

Edizioni locali: Prato
logo_footer_notiziediprato
logo_footer_notiziediprato

Notizie di Prato

è una testata registrata presso il Tribunale di Prato
(N° 4 del 14/02/2009)
Iscrizione al Roc n° 20.901

Direttore responsabile: Claudio Vannacci

Editore: Toscana Tv srl

Redazione: Via del Biancospino, 29/b, 50010
Capalle/Campi Bisenzio (FI)

Notizie di Prato

è una testata registrata presso il Tribunale di Prato
(N° 4 del 14/02/2009)
Iscrizione al Roc n° 20.901

Direttore responsabile: Claudio Vannacci

Editore: Toscana Tv srl

Redazione: Via del Biancospino, 29/b, 50010
Capalle/Campi Bisenzio (FI)
©2024 Notizie di Prato - Tutti i diritti riservati
Powered by Rubidia