Categorie
Edizioni locali

Il Prato domenica a Lodi con il Fanfulla: inizia il mercato di riparazione e Marangon rescinde già


Col mese di dicembre, parte il primo slot del calcio di mercato in serie D, quello riservato ai movimenti fra società dilettantistiche. A gennaio, spazio anche per coloro che provengono da società professionistiche. Il numero 10 (senza gol all'attivo) rescinde e va alle Dolomiti Bellunesi


Redazione


Dopo la scoppola casalinga con il Sant'Angelo, si torna fuori casa. E peraltro anche piuttosto lontanuccio, a Lodi. Già in condizioni normali, una trasferta difficilmente affontabile dalla massa, che in un momento come questo non avrà problemi (giustamente) a stare a casa (Ultras a parte che saranno presenti alla Dossenina domenica 3 dicembre alle ore 14.30 contro il Fanfulla). Non ci sarà Giacomo Marangon, arrivato con le chiarine spiegate come nel più solenne cerimoniale dedicato alla vecchia Borgo al Cornio. Ha rescisso e subito dopo ha firmato per la SSD Dolomiti Bellunesi (serie D girone C), tranquillizzando tutti dopo l'infortunio di domenica scorsa che lo ha tolto dalla partita col Sant'Angelo alla fine del primo tempo, evidentemente la mano è guarita. Se ne va l'acquisto top dell'estate, senza gol all'attivo, con delle attenuanti per carità perché spesso Novelli lo ha relegato in panchina, ma è sufficiente questo per incupirsi, senza dar segno di reazione? Perché aldilà di qualche giocata pregevole (fine a se stessa) lo si è visto poco: specialista delle punizioni, un gol in estate quando contava come la brillantina in mano a Yul Brynner e poi il nulla assoluto sui tiri franchi (vedi Certaldo). Non ci mancherà, come i suoi tatuaggi.
Marangon non sarà il solo. Radio-mercato dice che anche Tedesco, Trovade, Gemignani, Mobilio, De Pace, Cela potrebbero essere 'epurati'. La squadra ormai è più piatta di una uroflussometria fatta alla vigilia di un'operazione di prostata. Nomi a parte, è bene procedere per cambiare il più possibile. Nessuno in campo può essere assolto. Forse solo i più giovani e le quote, che avrebbero tutto il diritto di essere guidati correttamente da chi ha esperienza.
Poi, sia chiaro, qualcuno dovrebbe spiegarci il motivo per il quale tutto è naufragato in un amen. Non bastano le accuse 'autoreferenziali' di Pastore e Bolzan. C'è altro perché non è spiegabile passare dalle tre vittorie consecutive, una strappata con gli artigli sul suono della sirena con la Sammaurese, alle prestazioni incolori dell'ultimo mese. Come si fa a passare, tanto per ribadire, dalla vittoria col San Giuliano alla partita con il Sant'Angelo nella quale in tanti si divorano il vantaggio e al primo flato altrui naufragano come la zattera del signor Robinson nella mostruosa storia d'amore e d'avventure. Come nel film, il Prato è attratto dagli eventi negativi e non riesce a farne a meno, incollato dalla sua negatività. Perché? Prima o poi lo chiederemo e ce lo diranno. La speranza è che qualcuno se lo sia chiesto in società, per evitare scelte di mercato ancora sbagliate anche a dicembre (e a gennaio quando si potrebbero tesserare i giocatori dalle società professionistiche). Le voci degli arrivi sono per ora le solite: due centrocampisti come Cecchi, classe 2005 ed il più esperto Calamai, un ritorno in maglia pratese. In attacco si fa spazio la voce di un altro ex, Riccardo Moreo. Si parla pure di Lorenzo Remedi, ex Aglianese, 32 anni e Lorenzo Ranelli, 27 anni, ex Carpi. Col gruppo continua ad allenarsi anche Carlo Martorelli, pratese, che sperava di accasarsi in C ma che potrebbe rimanere fino alla fine della stagione qui al Lungobisenzio e non solo come sparring-partner in allenamento.
Detto ciò, alla gente interessa poco. Di fantasticare non c'è più voglia. Serve far punti. Per cosa? Intanto per salvarsi poi si starà a vedere (se ci sarà ancora voglia di guardare).
logo_footer_notiziediprato
logo_footer_notiziediprato

Notizie di Prato

è una testata registrata presso il Tribunale di Prato
(N° 4 del 14/02/2009)
Iscrizione al Roc n° 20.901

Direttore responsabile: Claudio Vannacci

Editore: Toscana Tv srl

Redazione: Via del Biancospino, 29/b, 50010
Capalle/Campi Bisenzio (FI)

Notizie di Prato

è una testata registrata presso il Tribunale di Prato
(N° 4 del 14/02/2009)
Iscrizione al Roc n° 20.901

Direttore responsabile: Claudio Vannacci

Editore: Toscana Tv srl

Redazione: Via del Biancospino, 29/b, 50010
Capalle/Campi Bisenzio (FI)
©2024 Notizie di Prato - Tutti i diritti riservati
Powered by Rubidia