Categorie
Edizioni locali

Al Tennis Club si sfidano i migliori Under 18 del mondo: edizione numero 40 per il Città di Prato


Nell'albo d'oro del torneo ci sono nomi prestigiosi come quelli di Federer, Murray, Medvedev e tanti altri. Domenica il via alle qualificazioni


Claudio Vannacci


Tutto pronto per l’edizione numero 40 del Torneo Internazionale Giovanile Under 18 “Città di Prato”. La kermesse vede il ritorno degli junior provenienti da tutti i continenti. “Quarant’anni è un numero importante e per questo dobbiamo ringraziare i nostri padri che hanno creduto in questo torneo – spiega Marco Romagnoli presidente Tc Prato –. Sarà un’edizione particolare e nell’occasione cercheremo di dare l’opportunità a tutti gli appassionati di Prato e della Toscana di vedere i futuri campioni del tennis”. “Il tennis sta vivendo un momento magico e Prato è al centro di quello giovanile da oltre 40 anni – dice il sindaco di Prato Matteo Biffoni -. Mi fa piacere che tutti i circoli della città siano uniti per questa manifestazione e per dare voce alla disciplina”. “Il Torneo Internazionale Under 18 è un fiore all’occhiello dello sport pratese – spiega Massimo Taiti, delegato provinciale Coni di Prato – e dimostra la vocazione della città a questa disciplina e soprattutto un’organizzazione davvero unica e riconosciuta dai giocatori e dai tecnici”.
La prima edizione del torneo si è tenuta nel 1984 e fino al 1993 la manifestazione era a inviti, prima con giocatori italiani e successivamente anche con giocatori stranieri. Nel 1993 il torneo di Alessandria rinunciò e Prato subentrò con due competizioni nello stesso anno. Dal 1994 la manifestazione è sotto l’egida dell’Itf junior. Tra il 1995 e il 1997 arrivano tre anni, d’oro, con i trionfi in rapida successione di Tommy Haas, Ivan Ljubicic e Roger Federer. Nel 2003 è la volta di Andy Murray, mentre è del 2013 la finale più prestigiosa, quella tra Daniil Medvedev e Alexander Zverev, vinta dal russo e in tabellone giocatori del calibro di Khachanov, Safiullin, Berrettini, Hurkacz, e Varillas. Tra le donne, spicca la doppietta di Yulia Putintseva nel 2009 e 2010, mentre Roberta Vinci alzò il trofeo nel 1999, precedendo altre due future protagoniste della classifica Wta, le russe Vera Zvonareva e Dinara Safina.
Presenti ben 40 nazioni in rappresentanza di tutti i continenti a dimostrazione che Prato si conferma manifestazione molto gradita per l’ospitalità e con una tradizione che ha visto giocare, e vincere, tantissimi giovani campioni che poi sono entrati nella top ten del tennis internazionale Il direttore del torneo sarà il maestro Antonio Maccioni mentre come giudice arbitro della manifestazione è stato designato Riccardo De Biase
Il via delle qualificazioni sarà domenica 5 maggio e termineranno lunedi 6 maggio con inizio delle sfide nel tabellone principale martedi 7 maggio con finali, sul campo centrale intitolato a Loris Ciardi e Lapo Focosi, previste sabato 11 maggio.
Il tabellone principale prevede 32 giocatori nel maschile e 32 nel femminile e a questi si aggiungono i tornei di doppio. Nel torneo di qualificazione il tabellone è di 32 giocatori e sia al maschile che al femminile verranno ammessi 4 giocatori e 4 giocatrici. Durante la manifestazione l’accesso al torneo sarà libero e sarà una grande occasione per i tanti appassionati di poter vedere dal vivo i futuri campioni del tennis mondiale.

Edizioni locali: Prato
logo_footer_notiziediprato
logo_footer_notiziediprato

Notizie di Prato

è una testata registrata presso il Tribunale di Prato
(N° 4 del 14/02/2009)
Iscrizione al Roc n° 20.901

Direttore responsabile: Claudio Vannacci

Editore: Toscana Tv srl

Redazione: Via del Biancospino, 29/b, 50010
Capalle/Campi Bisenzio (FI)

Notizie di Prato

è una testata registrata presso il Tribunale di Prato
(N° 4 del 14/02/2009)
Iscrizione al Roc n° 20.901

Direttore responsabile: Claudio Vannacci

Editore: Toscana Tv srl

Redazione: Via del Biancospino, 29/b, 50010
Capalle/Campi Bisenzio (FI)
©2024 Notizie di Prato - Tutti i diritti riservati
Powered by Rubidia