Categorie
Edizioni locali

La solidarietà non si ferma nemmeno la vigilia di Pasqua: maxidonazione di uova e colombe


Un gruppo di aziende e di privati cittadini hanno improvvisato una raccolta da distribuire a chi combatte per l'emergenza. I tifosi del Prato portano mascherine all'ospedale. Il grazie della San Vincenzo di Montemurlo


Redazione


Non si ferma nemmeno la vigilia di Pasqua la gara di solidarietà che sta vedendo impegnati singoli cittadini, gruppi spontanei, associazioni e aziende. 
Stamani, 11 aprile, oltre 400 colombe e 100 uova di Pasqua sono state donate e consegnate a Stremao (perché le distribuisca ai propri assistiti), guardia di finanza, Misericordia e carabinieri da una task force improvvisata con il passa parola. A comporla alcuni piccoli imprenditori pratesi:  Stefano Tesi (Nova Sicurezza), Roberto Riccio ( VCubo), Alessio Marradi (Carrozzeria Auto Vogue), Antonio Fucillo (FS Sicurezza), Maurizio Toria (Edilfiorenza restauri) e PoPa Costantini  (Roccatura emme emme). Insieme a loro una squadra amatoriale di calcio 5 Wkp Prato (campioni italiani 2019) e altri volontari: Mascia Visconti, Gionata Pacini e Andrea Hyeraci.
Sempre stamani anche i gruppi del tifo organizato biancazzurro hanno voluto dare il loro contributo.  I tifosi dei "Prato Ultras" e della "Vecchia Guardia" hanno donato 550 mascherine all'ospedale Santo Stefano di Prato.
Arriva, invece, dalla Conferenza della San Vincenzo di Montemurlo il più sincero ringraziamento a tutti coloro che hanno dato una mano ad aiutare le persone che più hanno avuto bisogno in questo difficile momento: "Supermercati e botteghe, volontari inaspettati da ogni dove, gente che divide la spesa a favore di chi non ha il necessario, le istituzioni, le parrocchie tutte, le associazioni, la desolazione e la sofferenza ha toccato il cuore di una moltitudine di persone, grazie a voi abbiamo potuto aiutare tutti".
L'associazione Nuovo rinascimento in collaborazione con il ristorante Dek italian bistrot di piazza delle Carceri prepareranno pasti caldi ai più bisognosi con cadenza settimanale e domani, in occasione della Pasqua, consegneranno 250 pasti al personale sanitario in servizio all'ospedale di Prato. 
Grazie alle donazioni di alcuni negozi del territorio (Bar Impero, Panificio Moretti, panificio Volpe) la Croce Rossa Comitato di Prato ha pensato di offrire ai reparti dell'ospedale Santo Stefano, dei doni pasquali in segno di riconoscimento e gratitudine a tutti gli operatori che lavorano al suo interno e ai degenti, che in questo difficile momento, si trovano costretti a stare lontani dai propri cari.
Edizioni locali: Montemurlo | Prato
logo_footer_notiziediprato
logo_footer_notiziediprato

Notizie di Prato

è una testata registrata presso il Tribunale di Prato
(N° 4 del 14/02/2009)
Iscrizione al Roc n° 20.901

Direttore responsabile: Claudio Vannacci

Editore: Toscana Tv srl

Redazione: Via del Biancospino, 29/b, 50010
Capalle/Campi Bisenzio (FI)

Notizie di Prato

è una testata registrata presso il Tribunale di Prato
(N° 4 del 14/02/2009)
Iscrizione al Roc n° 20.901

Direttore responsabile: Claudio Vannacci

Editore: Toscana Tv srl

Redazione: Via del Biancospino, 29/b, 50010
Capalle/Campi Bisenzio (FI)
©2024 Notizie di Prato - Tutti i diritti riservati
Powered by Rubidia