Categorie
Edizioni locali

Auto incendiate, malori e scontro tra autobus e autocisterna: scenari realistici per la gara tra soccorritori


Per due giorni le squadre delle Misericordie del territorio si sono messe alla prova in "Soccorso senza frontiere": alla fine ha vinto il team di Montemurlo


Redazione


L’equipaggio della Misericordia di Montemurlo si è aggiudicato la quinta edizione di Soccorso senza frontiere, la gara tra i punti di emergenza territoriale svoltasi nel fine settimana. La coppa come miglior squadra di pronto intervento è andata alla Confraternita di casa, che ha sbaragliato la concorrenza composta da quattro squadre della Misericordia di Prato, Oste, Vaiano e Vernio.
La cerimonia di premiazione si è tenuta questa mattina, domenica 15 ottobre, in piazza Don Milani a Montemurlo, dove poco prima si era svolto il secondo dei due eventi pubblici in programma. Almeno un centinaio di persone hanno assistito allo scontro simulato tra un pullman – gentilmente prestato da Cap – e una autocisterna contenente vapori di ammoniaca. Le squadre partecipanti alla manifestazione si sono date da fare per soccorrere le quattordici persone – tutti attori truccati dal Centro di simulazione delle Misericordie della Toscana per l’occasione – vittime dell’incidente.

Una spettacolare dimostrazione di pronto intervento alla quale hanno partecipato i vigili del fuoco, medici e operatori dell’Asl, la polizia municipale di Montemurlo e i carabinieri della locale tenenza. Per far capire quanto fossero realistiche le scene preparate dagli organizzatori, possiamo dire che ieri sera, durante la simulazione di un sinistro con auto incendiata davanti alla sede del Comune, più di un cittadino è sceso in strada per capire cosa stesse succedendo e non è mancato nemmeno chi ha chiamato le forze dell’ordine.
Tutto però si è svolto in assoluta sicurezza. La Misericordia di Montemurlo, promotrice dell’evento, ha organizzato 32 scenari per la gara sanitaria tra gli equipaggi: dal malore in casa agli incidenti automobilistici, dalle intossicazioni al supporto psicologico per pazienti fragili. Alla fine il team di casa si è dimostrato il più efficiente. A decretarlo è stata una commissione di valutazione composta da formatori appartenenti a Misericordia (in particolare il coordinamento di Empoli), Anpas e Croce Rossa.
La squadra vincitrice è stata premiata dal proposto dell’Arciconfraternita della Misericordia di Prato Gianluca Mannelli e dal sindaco di Montemurlo Mauro Lorenzini. Ecco i loro nomi: Samira Vannelli (team leader), Andrea Filoni, Mattia Buzzegoli, Alessia Luciani, Erika Di Santo e Ginevra Parrini. Il premio come miglior capo squadra del torneo è andato a Sara Sinisgalli di Oste. 
Alla cerimonia erano presenti il consigliere regionale Nicola Ciolini, il responsabile regionale della formazione delle Misericordie toscane Filippo Pratesi e il direttore del dipartimento di emergenza dell’Asl Toscana Centro Simone Magazzini.
Edizioni locali: Montemurlo
logo_footer_notiziediprato
logo_footer_notiziediprato

Notizie di Prato

è una testata registrata presso il Tribunale di Prato
(N° 4 del 14/02/2009)
Iscrizione al Roc n° 20.901

Direttore responsabile: Claudio Vannacci

Editore: Toscana Tv srl

Redazione: Via del Biancospino, 29/b, 50010
Capalle/Campi Bisenzio (FI)

Notizie di Prato

è una testata registrata presso il Tribunale di Prato
(N° 4 del 14/02/2009)
Iscrizione al Roc n° 20.901

Direttore responsabile: Claudio Vannacci

Editore: Toscana Tv srl

Redazione: Via del Biancospino, 29/b, 50010
Capalle/Campi Bisenzio (FI)
©2024 Notizie di Prato - Tutti i diritti riservati
Powered by Rubidia