Categorie
Edizioni locali

Lega furiosa per post su Facebook di un consigliere Pd: “Si deve dimettere”


E' scontro dopo che sul social Monia Faltoni ha rilanciato un post nel quale l'ex ministro Salvini viene invitato a curare febbre e raffreddore lasciando il gas aperto e andando a dormire. "Atteggiamento grave, il sindaco e il Pd prendano provvedimenti", la reazione dei leghisti. Il post è stato rimosso e l'ex assessore si è giustificata: "Era autoironia, io malata come Salvini mi sono augurata il gas come estrema ratio"


Redazione


Ha rilanciato il post nel quale l'ex ministro Salvini ha ricevuto come risposta alla richiesta di consigli per curare febbre e raffreddore, di lasciare il gas aperto e andare a dormire. Il post, rilanciato con l'aggiunta di tre faccine che ridono seguite dagli applausi, comparso ieri, mercoledì 8 gennaio, sulla pagina del consigliere comunale ed ex assessore del Pd Monia Faltoni, ha fatto infuriare la Lega che, chiedendo le dimissioni, parla di “comportamento molto grave da parte di un rappresentante delle istituzioni”.

A poco è servita la rimozione del post dalla pagina e ancora meno la giustificazione di Faltoni che ad una critica in particolare ha reagito spiegando di essere, come l'ex ministro dell'Interno, malata: “In realtà mi sono paragonata a Salvini essendo a casa malata con febbre che non passa – ha scritto su Facebook – in maniera autoironica mi sono augurata il gas come estrema razio per sconfiggere l'influenza non certo per augurare del male a qualcuno. Ma va bene lo stesso, purtroppo oggi è così”.
“Odio puro – il commento del consigliere leghista Marco Curcio – Faltoni ha rilanciato, applaudendo, una dichiarazione di odio e violenza, quella del gas per Matteo Salvini. Mi vengono i brividi, mi vengono in mente violenze su vasta scala del secolo scorso. Faltoni deve dimettersi, non ha senso che sieda in un'assemblea democratica, è una vergogna per Prato e per la Toscana, per l'Italia intera. Mi aspetto che il sindaco, il capogruppo e il segretario del Pd facciano con Faltoni ciò che avrebbero chiesto per qualunque altro esponente politico di centrodestra”.
Forte il disappunto del capogruppo della Lega Patrizia Ovattoni: “Ci indigna profondamente l'atteggiamento estremamente grave di Faltoni, chiediamo al sindaco Biffoni di dissociarsi dalla deplorevole condotta e al consigliere di dimettersi. Nessuno, a maggior ragione chi ricopre cariche pubbliche, può permettersi tali condotte. Il nostro movimento ha sempre promosso confronti rispettosi e pacatezza dei toni credendo fermamente che la politica e le istituzioni debbano agire nell'interesse della collettività e non fare una guerra intrisa di odio. Ci lascia stupefatti che proprio Faltoni sia tra quei consiglieri che hanno votato per la commissione contro l'odio”.
In segno di protesta, durante il consiglio comunale straordinario sulla motorizzazione di oggi, 9 gennaio, i consiglieri comunali hanno abbandonato l'aula quando Faltoni ha preso la parola. 

Edizioni locali: Prato
logo_footer_notiziediprato
logo_footer_notiziediprato

Notizie di Prato

è una testata registrata presso il Tribunale di Prato
(N° 4 del 14/02/2009)
Iscrizione al Roc n° 20.901

Direttore responsabile: Claudio Vannacci

Editore: Toscana Tv srl

Redazione: Via del Biancospino, 29/b, 50010
Capalle/Campi Bisenzio (FI)

Notizie di Prato

è una testata registrata presso il Tribunale di Prato
(N° 4 del 14/02/2009)
Iscrizione al Roc n° 20.901

Direttore responsabile: Claudio Vannacci

Editore: Toscana Tv srl

Redazione: Via del Biancospino, 29/b, 50010
Capalle/Campi Bisenzio (FI)
©2024 Notizie di Prato - Tutti i diritti riservati
Powered by Rubidia