Categorie
Edizioni locali

Le “sardine” non scaldano Prato e non riempiono piazza del Comune


Circa 200 i partecipanti alla manifestazione organizzata sulla scia di analoghe iniziative che in tante città d'Italia hanno riscosso un grande successo. Ma gli organizzatori non demordono: "Contenti del risultato, andiamo avanti"


Redazione


Le sardine a Prato hanno fatto un mezzo flop. La manifestazione, organizzata per oggi 13 dicembre in piazza del Comune, ha richiamato non più di 200 persone che non sono riuscite nemmeno a riempire la piazza che si presentava mezza vuota.
Davvero uno spettacolo che stride con quello di analoghe iniziative che in queste settimane si sono svolte in varie parti d'Italia, coinvolgendo ovunque migliaia di persone. Nonostante questo uno degli organizzatori, Edoardo Carli, si dichiara soddisfatto: "Siamo contenti del risultato – dice -. Se si considera il tempo e che siamo a Prato, siamo soddisfatti di aver portato queste persone in piazza. Ora andiamo avanti".
Che il clima intorno alla manifestazione di stasera non fosse dei migliori era emerso anche nei giorni scorsi, quando il tam tam su Facebook e sui social (strumento principe della mobilitazione delle sardine) a Prato era stato piuttosto freddo. E a poco è servita anche la decisione degli organizzatori di posticipare di una ventina di minuti l'inizio della manifestazione, fissato per le 18.30. Poche persone in piazze, poche sardine di cartone e pochi anche i libri tenuti in mano. L'invito ai partecipanti, infatti, era di portare con sé un volume per dimostrare che non si parla solo alla pancia ma anche alla testa e al cuore. E anche la presenza di giovani tra i partecipanti è stata sicuramente inferiore a quella cui ci hanno abituato le manifestazioni delle sardine. In piazza anche don Massimo Biancalani, il presidente del Consiglio comunale Gabriele Alberti e l'assessore Flora Leoni. Dopo circa mezzora dall'inizio, la manifestazione si è chiusa con "Bella ciao", il canto simobolo della Resistenza in Italia e diventato universalmente l'inno della lotta contro l'odio e l'oppressione. 
Edizioni locali: Prato
logo_footer_notiziediprato
logo_footer_notiziediprato

Notizie di Prato

è una testata registrata presso il Tribunale di Prato
(N° 4 del 14/02/2009)
Iscrizione al Roc n° 20.901

Direttore responsabile: Claudio Vannacci

Editore: Toscana Tv srl

Redazione: Via del Biancospino, 29/b, 50010
Capalle/Campi Bisenzio (FI)

Notizie di Prato

è una testata registrata presso il Tribunale di Prato
(N° 4 del 14/02/2009)
Iscrizione al Roc n° 20.901

Direttore responsabile: Claudio Vannacci

Editore: Toscana Tv srl

Redazione: Via del Biancospino, 29/b, 50010
Capalle/Campi Bisenzio (FI)
©2024 Notizie di Prato - Tutti i diritti riservati
Powered by Rubidia