Categorie
Edizioni locali

Lavoro, Bugetti punta sulla formazione in azienda con un nuovo modello che coinvolga anche gli imprenditori


L'ammnistrazione avrà un ruolo di coordinamento. La proposta è frutto pure dell'esperienza positiva per i bandi finanziati con i 10 milioni di euro e nel campo dell'economia circolare


Alessandra Agrati
loading...


La formazione della manodopera specializzata sta diventando una priorità assoluta per il distretto tessile. Di fronte alle difficoltà del ricambio generazionale e i correttivi messi in campo faticano a tenere il passo dei numerosi e continui pensionamenti con il rischio che si perda la cinghia di trasmissione per il trasferimento delle competenze e del valore culturale.  Per questo il Comune di Prato può avere un ruolo strategico di coordinamento delle varie azioni in campo in stretta sinergia con gli enti formativi e le associazioni di categoria. L’obiettivo è mettere a sistema e potenziare i percorsi già esistenti tra teoria e soprattutto pratica che nel manifatturiero è fondamentale. La proposta della candidata sindaca del centrosinistra Ilaria Bugetti, frutto anche dell’ascolto dei tanti imprenditori incontrati, è proprio questa: aiutare l’offerta di lavoro nel tessile a incontrare la domanda coordinando i percorsi già in essere a cominciare da quelli finanziati dalla Regione, migliorando i passaggi che intercorrono tra il periodo di formazione e la contrattualizzazione in azienda e infine favorendo l’integrazione tra imprese nell’organizzazione della formazione pratica. Inoltre, sulla scia dei percorsi della Regione già declinati sui territori, è necessario attuare una formazione fatta su misura delle esigenze delle imprese.
“In questi anni – afferma Bugetti – il Comune di Prato ha dimostrato di saper coordinare le politiche a sostegno del distretto. Lo ha fatto per i bandi finanziati dai dieci milioni di euro del governo Draghi per rendere più competitivo il distretto, per il marchio del cardato riciclato pratese che recentemente ha depositato in stretta collaborazione con le imprese del settore e in generale per sostenere le politiche di economia circolare in stretto dialogo con il governo nazionale ed europeo. Può farlo anche per la formazione in campo tessile. Ci credo moltissimo. Possiamo aiutare il distretto ad avere un futuro e allo stesso tempo dare una risposta ai bisogni lavorativi della popolazione. C’è un tema occupazione che chiede risposte su entrambi i fronti, quello delle imprese e quello della forza lavoro. Il Comune può e deve farsi carico del problema perché ne va del futuro della città. Prato e il distretto tessile sono e devono restare una cosa sola.”

Bugetti ha presentato la sua proposta oggi, 24 maggio, al Maglificio Bartolini, realtà che conta 30 dipendenti e una storia di qualche decennio. Storia che i titolari vogliono proseguire anche attraverso il ricambio generazionale su cui investono da anni come dimostra la carrellata di volti giovani e meno giovani a lavoro alle tagliacuci e agli altri macchinari dell’impresa. Da qui nasce la proposta di una collaborazione tra imprese. A breve il maglificio si sposterà a Montemurlo in una nuova sede. Il titolare, Massimo Bartolini, propone di utilizzare l’attuale immobile di Galciana per una scuola di formazione che veda il coinvolgimento a rotazione dei dipendenti senior delle aziende coinvolte in modo da trasmettere le proprie conoscenze a chi ha deciso di intraprendere questa strada. Il punto di formazione lanciato da Bartolini è pensato per la maglieria, ma una volta trovata la quadra, niente vieta di replicare il modello per tutti gli altri ambiti operativi del distretto: “C’è una filiera da salvaguardare. – conclude Bugetti – La dobbiamo proteggere dalla concorrenza sleale e tutelare nella sua specificità trasmettendo le conoscenze nella formazione della manodopera”. 

— 

Edizioni locali: Prato

CONSIGLIATI

logo_footer_notiziediprato
logo_footer_notiziediprato

Notizie di Prato

è una testata registrata presso il Tribunale di Prato
(N° 4 del 14/02/2009)
Iscrizione al Roc n° 20.901

Direttore responsabile: Claudio Vannacci

Editore: Toscana Tv srl

Redazione: Via del Biancospino, 29/b, 50010
Capalle/Campi Bisenzio (FI)

Notizie di Prato

è una testata registrata presso il Tribunale di Prato
(N° 4 del 14/02/2009)
Iscrizione al Roc n° 20.901

Direttore responsabile: Claudio Vannacci

Editore: Toscana Tv srl

Redazione: Via del Biancospino, 29/b, 50010
Capalle/Campi Bisenzio (FI)
©2024 Notizie di Prato - Tutti i diritti riservati
Powered by Rubidia