Categorie
Edizioni locali

Irruzione con cartelli di protesta a Mediterraneo Downtown, sospesi e poi ripresi i dibattiti


Nel primo pomeriggio un gruppo di attivisti di destra si è presentato al Museo del Tessuto dove è in corso il festival sui temi d'attualità che vedono al centro l'area mediterranea. Interviene il vicesindaco per riportare la calma


Redazione


Fuori programma alla seconda giornata di Mediterraneo downtown. Una ventina di attivisti del Movimento nazionale per la sovranità ha interrotto i lavori di una delle conferenze in programma nel pomeriggio di oggi, sabato 6 maggio, nella Sala dei tessuti contemporanei del Museo del tessuto. Al grido di "Schiavisti" e "Il vostro business non è volontariato ma la deportazione del povero immigrato", gli attivisti hanno esposto uno striscione di protesta contro i temi della manifestazione che rappresenta una finestra aperta sul Mediterraneo in un momento storico e politico particolarmente delicato. I relatori della conferenza hanno sospeso i lavori e invitato al confronto il Movimento nazionale per la sovranità che ha continuato a intonare i suoi slogan. Non è mancato lo scambio di accuse: "Voi siete fascisti, restate ad ascoltare e capirete ammesso che siate in grado di capire".

La protesta si è esaurita nel giro di qualche minuto con il vicesindaco Faggi che è intervenuto per riportare la situazione alla normalità. Gli attivisti si sono poi allontanati senza smettere le urla di protesta. 
In una nota Cospe, Amnesty International Italia, Legambiente, Libera, Comune di Prato e Regione Toscana "condannano fermamente questi gesti antidemocratici, respingono al mittente le accuse di prendere soldi per salvare vite umane, e auspicano che proprio manifestazioni con incontri e dibattiti di alto livello come quelli di Mediterraneo Downtown, contribuiscano a cambiare il clima di odio e violenza che sta crescendo nel nostro Paese".    
Si è trattato, aggiungono, "di un'azione violenta messa a punto da una quindicina di persone, arrivate da Roma, con il preciso intento di cercare visibilità e provocare i partecipanti. Il Festival, che durerà fino a domani – prosegue la nota – ha trattato molti temi legati all'immigrazione e all'accoglienza dei migranti con incontri e dibattiti di alto livello, diventando evidentemente bersaglio dei dimostranti del gruppo di neo fascisti ha preso di mira in particolare il panel in questione, a cui partecipava anche lo studioso islamista Oliver Roy". 
nt
Edizioni locali: Prato
logo_footer_notiziediprato
logo_footer_notiziediprato

Notizie di Prato

è una testata registrata presso il Tribunale di Prato
(N° 4 del 14/02/2009)
Iscrizione al Roc n° 20.901

Direttore responsabile: Claudio Vannacci

Editore: Toscana Tv srl

Redazione: Via del Biancospino, 29/b, 50010
Capalle/Campi Bisenzio (FI)

Notizie di Prato

è una testata registrata presso il Tribunale di Prato
(N° 4 del 14/02/2009)
Iscrizione al Roc n° 20.901

Direttore responsabile: Claudio Vannacci

Editore: Toscana Tv srl

Redazione: Via del Biancospino, 29/b, 50010
Capalle/Campi Bisenzio (FI)
©2024 Notizie di Prato - Tutti i diritti riservati
Powered by Rubidia