Categorie
Edizioni locali

Flash mob per la Cap in piazza Duomo con Meloni e Ceccardi: “Gara da annullare”


La leader di Fratelli d'Italia e la candidata governatrice del centrodestra hanno incontrato i vertici dell'azienda di trasporto


Redazione


"Bus esportato cittadino fregato". E' lo slogan stampato su un grande striscione del flash mob con cui oggi pomeriggio, 10 luglio, è iniziato l'incontro alla Cap di Prato della leader nazionale di Fratelli d'Italia Giorgia Meloni e della candidata governatrice per il centrodestra Susanna Ceccardi per occuparsi nuovamente della complessa vicenda della gara regionale del trasporto pubblico che ha visto sconfitti gli attuali gestori tra cui Cap a favore di Autolinee toscane controllata dalla francese Ratp e su cui recentemente la Procura di Firenze ha aperto un'inchiesta giudiziaria per turbativa d'asta su esposto anche di Cap.
Nel rimarcare che Fratelli d'Italia è stato il primo partito a segnalare presunte irregolarità nella gara, Meloni indica la strada da seguire per uscire da questo tunnel così profondo e buio: "Intanto sospendere tutto e poi annullare. Una normale amministrazione regionale di fronte a quelle indagini sospenderebbe l'appalto. Mi pare invece che la volontà del presidente Rossi sia di affidare tutto immediatamente che sarebbe gravissimo. Noi siamo qui per dire che è un errore un'unica azienda che si occupa di tutto il trasporto della regione, che è un peccato drammatico dare una competenza così delicata a una società straniera e infine che vogliamo venga fatta chiarezza e in attesa di quella chiarezza non pensiamo che questa gara possa essere aggiudicata così".
In caso di vittoria Ceccardi annuncia che annullerà la gara: "Non vogliamo in alcun modo intralciare il lavoro della magistratura. Credo che la via da percorrere sia rifare la gara suddividendo gli ambiti". 
Con l'occasione Giorgia Meloni ha ufficializzato il passaggio a Fratelli d'Italia del consigliere comunale di Prato Tommaso Cocci che lascia la lista Spada per sedere accanto al capogruppo Belgiorno. Meloni ha ricordato che Cocci è stato il primo a denunciare pubblicamente "le forzature" della gara. "E' quindi la naturale conclusione di un percorso" ha chiosato Meloni. 
La decisione del giovane avvocato, comporta la "solitudine" di Daniele Spada con cui faceva gruppo fino a ieri. I rapporti tra loro però restano buoni: "Con lui sono stato benissimo ed è per questo che la decisione di aderire a Fratelli d'Italia è stata rallentata. Continueremo a collaborare". Tanti i temi da approfondire tra cui sicurezza, decoro, economia, che attendono l'inedita coppia Belgiorno-Cocci: "Siamo complementari. – afferma Cocci -Lui è più bravo nel rapporto con i cittadini, io sono più tecnico". Belgiorno aggiunge: "Da solo ho presentato oltre 100 atti in un anno. Con Tommaso rafforzeremo ulteriormente la linea politica di opposizione più dura al sindaco Biffoni". 

Come anticipato ieri da Notizie di Prato, anche la consigliera comunale Marilena Garnier è passata a Fratelli d'Italia e si è candidata al Consiglio regionale con Gianni Cenni. Non è detto però, che entri nel gruppo del partito della Meloni dato che attualmente è capogruppo del suo, Garnier sindaco. 
E.B.
Edizioni locali: Prato
logo_footer_notiziediprato
logo_footer_notiziediprato

Notizie di Prato

è una testata registrata presso il Tribunale di Prato
(N° 4 del 14/02/2009)
Iscrizione al Roc n° 20.901

Direttore responsabile: Claudio Vannacci

Editore: Toscana Tv srl

Redazione: Via del Biancospino, 29/b, 50010
Capalle/Campi Bisenzio (FI)

Notizie di Prato

è una testata registrata presso il Tribunale di Prato
(N° 4 del 14/02/2009)
Iscrizione al Roc n° 20.901

Direttore responsabile: Claudio Vannacci

Editore: Toscana Tv srl

Redazione: Via del Biancospino, 29/b, 50010
Capalle/Campi Bisenzio (FI)
©2024 Notizie di Prato - Tutti i diritti riservati
Powered by Rubidia