Categorie
Edizioni locali

Fermo del sospetto omicida, Biffoni plaude al lavoro degli investigatori. Ma le opposizioni attaccano: “Fallite le sue politiche di sicurezza”


Il sindaco: ""Anche questa volta in poco tempo è scattato il fermo. Resta il dolore per la famiglia alla quale siamo vicini". Milone e Ovattoni chiedono le sue dimissioni


Redazione


"La morte di Leonardo Lo Cascio è prima di tutto un episodio terribile per tutti, ed è un fatto di gravissimo: chi ne è stato responsabile deve pagare in sede giudiziaria, non per vendetta ma per giustizia". A dirlo è il sindaco Matteo Biffoni che si è congratulato con gli inquirenti alla notizia del fermo del probabile responsabile della morte del 38enne portiere d'albergo (LEGGI).
"Resta il dolore per quanto è accaduto – prosegue Biffoni – e voglio esprimere la massima vicinanza alla famiglia che sta affrontando questo forte dramma. E' stato un episodio per cui difficilmente si trovano parole adeguate, ma davanti al quale lo Stato ha reagito prontamente attraverso l’ottimo lavoro delle forze dell’ordine e della procura della Repubblica. La presenza delle telecamere in zona, implementate negli ultimi mesi, sicuramente è stata di aiuto all’importante è accurato lavoro investigativo svolto". 
"Il responsabile del delitto è stato individuato e fermato in meno di 48 ore, segno del controllo e della conoscenza del territorio e di una presenza attiva e attenta delle istituzioni, a partire dalle Forze dell’ordine – sottolinea Biffoni -. Aspettiamo di sapere gli elementi dell’operazione, ma da subito voglio ringraziare la prefettura, l'Arma dei carabinieri e la procura della Repubblica per il grande impegno e professionalità grazie alle quali hanno individuato subito il responsabile. La stessa professionalità con cui un anno fa fu risolto il caso dell'omicidio di Fouad, ucciso nei giardini di via del Campaccio, e poche settimane fa ha portato a individuare a stretto giro l’autore di una rapina a mano armata in un negozio di fiori. Tutto questo certo non ci restituirà Leonardo e certo non basterà a lenire il dolore della famiglia, a cui tutta la comunità si associa e a cui a nome di tutta Prato esprimo le condoglianze – conclude il sindaco -. E' altrettanto certo però che sapere che lo Stato assicura alla giustizia e, ne siamo certi, punirà chi compie questi efferati reati è un motivo di conforto".
Anche il capogruppo di Prato Libera e sicura Aldo Milone si associ al coro di ringraziamenti agli investigatori, per poi però portare un attacco diretto al sindaco: "Il plauso alle forze di polizia, in questo caso ai carabinieri – scrive Milone – credo che sia doveroso soprattutto per la celerità con cui sono riusciti ad individuare e arrestare l'autore dell'omicidio, la cui natura crea però sgomento e preoccupazione. Morire per pochi euro è veramente sconcertante. Può creare innanzitutto un allarme e panico in città. La veloce e positiva soluzione del caso ovviamente questo non fa venire meno il fallimento di Biffoni per quanto riguarda la politica della sicurezza che è sotto gli occhi di tutti. Dopo tre anni da quando si è insediato, ancora non ho compreso la sua considerazione presso il governo "amico" anche alla luce di un tribunale ancora carente dell'organico. Così per quanto riguarda le forze di polizia il cui lavoro di prevenzione e repressione è solo da elogiare nonostante le molteplici criticità presenti in città". 
Infine la segretaria provinciale della Lega Nord, Patrizia Ovattoni, durante un collegamento da Prato con la trasmissione di Rete 4 "Dalla vostra parte", ha chiesto le dimissioni del sindaco Biffoni, titolare delle deleghe alla sicurezza, "a causa delle inadeguate politiche che ha attuato – ha detto Ovattoni – per il contrasto ai fenomeni di illegalità presenti sul territorio".
Edizioni locali: Prato
logo_footer_notiziediprato
logo_footer_notiziediprato

Notizie di Prato

è una testata registrata presso il Tribunale di Prato
(N° 4 del 14/02/2009)
Iscrizione al Roc n° 20.901

Direttore responsabile: Claudio Vannacci

Editore: Toscana Tv srl

Redazione: Via del Biancospino, 29/b, 50010
Capalle/Campi Bisenzio (FI)

Notizie di Prato

è una testata registrata presso il Tribunale di Prato
(N° 4 del 14/02/2009)
Iscrizione al Roc n° 20.901

Direttore responsabile: Claudio Vannacci

Editore: Toscana Tv srl

Redazione: Via del Biancospino, 29/b, 50010
Capalle/Campi Bisenzio (FI)
©2024 Notizie di Prato - Tutti i diritti riservati
Powered by Rubidia