Categorie
Edizioni locali

Della Vedova nella casa del popolo: “Monti il mio voto più a sinistra” ma alla fine incassa l’ok dei presenti: “Lo votiamo”


Ieri sera a Coiano confronto aperto organizzato dai Giovani Democratici e dalla stessa roccaforte del Pd.


Redazione


Alla fine il popolo di Coiano si turerà il naso e voterà il radicale Della Vedova. Prendiamo in prestito la celebre frase di Montanelli rivolta alla Dc, per descrivere l'esito dell'incontro di ieri sera, 7 febbraio, nella roccaforte rossa, tra il candidato all'uninominale per la coalizione guidata dal Pd, i Giovani Democratici e lo stesso circolo di Coiano. Dopo un lungo confronto fatto di botta e risposta senza sconti, la quadra sembra essere stata trovata. Un approdo non scontato e non privo di imbarazzi. 
E' calato il gelo tra i tantissimi partecipanti alla serata, infatti, quando Della Vedova ha pronunciato la frase "Il voto più a sinistra che ho dato, a parte il voto radicale, è stato quello a Mario Monti", riportata dall'agenzia di stampa Dire e confermata anche dagli organizzatori. L'attuale sottosegretario agli Esteri si è presentato per quello che è e anche stavolta non ha nascosto la sua passata militanza nel centrodestra. Tanta franchezza ha provocato smarrimento nel popolo del Pd e non ha aiutato a superarlo la risposta alla domanda altrettanto franca e diretta che gli è stata rivolta dal presidente del circolo, Mario Bensi: "Ma non è che tu, una volta eletto cambi casacca?". Questa la risposta riportata dall'agenzia Dire: "La delusione che non voglio darvi è quella di coloro che cambiano idea senza motivazione non per convinzione, ma per convenienza. Col percorso politico che ho, questa delusione cercherò di non darvela come non l'ho mai data a nessuno".
Della Vedova, in sostanza, resterà fedele alla propria matrice politica "liberale, radicale ed europeista". Un'impostazione che solo in parte è condivisa dal popolo del Pd. Ma per i Giovani Democratici, che al termine del confronto si definiscono entusiasti, è importante partire da ciò che li accomuna: diritti civili, immigrazione e Stati uniti d'Europa. Temi sui quali Della Vedova strappa molti applausi. 
"Al netto delle differenze che possono essere emerse, abbiamo ribadito i punti di forza del PD sulle tematiche sociali, ed è per questo PD che ci impegneremo nella campagna elettorale, rafforzati ancor di più dall’avvio di questo scambio di opinioni che manterremo aperto nel tempo. – afferma Marco Biagioni, segretario dei Giovani Democratici  -Le nostre idee sono rappresentate dal Pd e siamo in prima linea per affermarle".

Più pragmatico il padrone di casa Mario Bensi che farà di necessità virtù: "Le mie idee sono distanti da lui e non faccio un dramma del fatto che sia un candidato calato dall'alto, ne abbiamo avuti altri. Lo voterò perchè il Pd è l'ultimo baluardo contro la forte crescita della destra fascista. Il mio voto va al Pd, se poi questo significa votare Della Vedova voterò anche lui. Mi impegnerò in prima persona per fare campagna elettorale perchè io, con tutto il mio criticare all'interno del partito, questo Paese lo voglio governare. Preferisco il governo Gentiloni al resto. Le differenze ci sono". 
E.B.
Edizioni locali: Prato
logo_footer_notiziediprato
logo_footer_notiziediprato

Notizie di Prato

è una testata registrata presso il Tribunale di Prato
(N° 4 del 14/02/2009)
Iscrizione al Roc n° 20.901

Direttore responsabile: Claudio Vannacci

Editore: Toscana Tv srl

Redazione: Via del Biancospino, 29/b, 50010
Capalle/Campi Bisenzio (FI)

Notizie di Prato

è una testata registrata presso il Tribunale di Prato
(N° 4 del 14/02/2009)
Iscrizione al Roc n° 20.901

Direttore responsabile: Claudio Vannacci

Editore: Toscana Tv srl

Redazione: Via del Biancospino, 29/b, 50010
Capalle/Campi Bisenzio (FI)
©2024 Notizie di Prato - Tutti i diritti riservati
Powered by Rubidia