Categorie
Edizioni locali

Cenni a Paperino, San Giorgio e Santa Maria a Colonica: “Dispiace vedere altro degrado. A due mesi dalle elezioni qualche taglio dell’erba in più che offende i cittadini”.


Ieri, venerdì 5 aprile, Gianni Cenni, candidato sindaco di Prato del centrodestra, ha aggiunto un’altra visita alla campagna di ascolto del territorio


Eleonora Barbieri


Una full immersion nel degrado, nell’incuria e tra i pericoli stradali di San Giorgio a Colonica, Santa Maria a Colonica e Paperino: un lungo sopralluogo a tappe nel pomeriggio e l’incontro con i residenti la sera. Ieri, venerdì 5 aprile, Gianni Cenni, candidato sindaco di Prato del centrodestra, ha aggiunto un’altra visita alla campagna di ascolto del territorio che va avanti ormai da settimane e che prevede ancora molti appuntamenti. “Qui come in tutte le altre frazioni e periferie – ha detto Gianni Cenni – salta agli occhi l’abbandono, il degrado, l’incuria. Accanto alle questioni più complesse come, ad esempio, la viabilità che, a fronte di un totale disinteresse di accorgimenti, ha trasformato questi borghi in aree di attraversamento e scorciatoia, si notano cose che sono niente di più che figlie dell’abbandono: buche, rifiuti sparsi, segnaletica abbattuta o scolorita, marciapiedi invasi dai cespugli, totale assenza di controllo del traffico in prossimità delle scuole negli orari di ingresso e di uscita pur di fronte a rischi reali ripetutamente denunciati dalle mamme. Piccole cose? Sì, e proprio per questo c’è una indignazione generale. Da tre/quattro giorni i residenti assistono al taglio dell’erba qua e là e sono d’accordo, molto d’accordo quando dicono che ciò è offensivo a due mesi dalle elezioni”.
Diverse, nel tempo, le petizioni protocollate in Comune e le interrogazioni presentate dai consiglieri comunali di opposizione: “Istanze che, a vedere le condizioni di queste aree, non hanno trovato ascolto nell’attuale amministrazione comunale – ancora Gianni Cenni – torno a casa con un’altra lunghissima lista di cose da mettere a posto ma non mi preoccupo: noi siamo quelli del fare”.


Un incontro molto partecipato durante il quale sono stati affrontanti un’infinità di temi che Gianni Cenni sarà in grado di risolvere in breve tempo se sarà eletto sindaco: piste ciclabili (clamorose quelle in via Fonda di Mezzana che corrono parallele alle carreggiate senza elementi di sicurezza), mancata realizzazione del parcheggio alla scuola elementare di via Como, completo abbandono dell’ex parcheggio tir tra via Lille e via Fosso dei Masi, mancanza di barriere acustiche in via Aldo Moro, mancanza di manutenzione e pulizia del verde pubblico. “Mi sono stati posti anche problemi che riguardano le rilevazioni delle emissioni acustiche e atmosferiche, mi sono state poste questioni come Gida e hub del tessile: ogni istanza, ogni richiesta – il commento di Gianni Cenni – trovano e troveranno risposte chiare e concrete. Veniamo da dieci anni di abbandono delle frazioni e vogliamo andare verso il cambiamento e il rinnovamento. C’è da lavorare? Siamo qui per non fare altro che questo: lavorare”.

Edizioni locali: Prato
logo_footer_notiziediprato
logo_footer_notiziediprato

Notizie di Prato

è una testata registrata presso il Tribunale di Prato
(N° 4 del 14/02/2009)
Iscrizione al Roc n° 20.901

Direttore responsabile: Claudio Vannacci

Editore: Toscana Tv srl

Redazione: Via del Biancospino, 29/b, 50010
Capalle/Campi Bisenzio (FI)

Notizie di Prato

è una testata registrata presso il Tribunale di Prato
(N° 4 del 14/02/2009)
Iscrizione al Roc n° 20.901

Direttore responsabile: Claudio Vannacci

Editore: Toscana Tv srl

Redazione: Via del Biancospino, 29/b, 50010
Capalle/Campi Bisenzio (FI)
©2024 Notizie di Prato - Tutti i diritti riservati
Powered by Rubidia